rotate-mobile
social

Emergenza Ucraina: raccolti altri 9 quintali dalla Protezione Civile di Salerno, da Baronissi parte il carico per Kiev e Lutsk

Sono 15 i colli/cartoni consegnati presso il punto di raccolta di via F. Cantarella (adiacente mercato di Via Piave) allestito da cittadini Ucraini residenti in città. Altri 21 colli/cartoni sono stati consegnati presso la Struttura Regionale della Protezione civile sita in via Clark

Prosegue l'attività dei volontari della Protezione Civile del Comune di Salerno a sostegno della popolazione ucraina. Nel periodo compreso tra il 21 e 25 marzo sono stati raccolti, selezionati, inscatolati e distribuiti alimenti, indumenti, beni di prima necessità. Sono 15 i colli/cartoni consegnati presso il punto di raccolta di via F. Cantarella (adiacente mercato di Via Piave) allestito da cittadini Ucraini residenti in città. Altri 21 colli/cartoni sono stati consegnati presso la Struttura Regionale della Protezione civile sita in via Clark. Complessivamente sono stati raccolti e consegnati finora beni per un totale complessivo di 9 quintali. "Si ringrazia la Fondazione Carisal per aver donato un gazebo alla Protezione Civile di Salerno al fine di sostenere tutte le attività operative quotidiane presso la sede e in esterna", si legge sulla nota del Comune.

276591508_675277790186163_4614298203253992518_n-2

Gli aiuti da Baronissi

Intanto, è partito questa mattina, da Baronissi, dalla sede dell’associazione “Il Punto” un tir carico di generi destinato alla popolazione di Kiev e di Lutsk.  Diciotto pedane di generi alimentari di lunga conservazione, indumenti termici, coperte, sanitari, medicinali, farmaci odontoiatrici ed altro: quanto è stato raccolto nella nostra città che  ancora una volta si conferma solidale e generosa. "Col nostro anche un carico di medicinali raccolto dall’Ordine dei Medici di Salerno e in parte donato dalla farmacia Accarino di Cava dei Tirreni. - ha detto il sindaco Gianfranco Valiante -  Un grazie al Presidente dell’Ordine dei Medici dottor Giovanni D’Angelo e al dottor Renato Accarino. La nostra gratitudine alla generosità dei cittadini, di associazioni, di parrocchie, di operatori commerciali, di farmacie e di quant’altri hanno partecipato alla straordinaria gara di solidarietà.  Eccellente il lavoro dell’associazione Il Punto che ha curato con estrema professionalità  la raccolta, lo stoccaggio, la spedizione dei beni. Una grande sinergica solidarietà che vede  Baronissi in prima linea", ha concluso soddisfatto.

baronissi-15

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Ucraina: raccolti altri 9 quintali dalla Protezione Civile di Salerno, da Baronissi parte il carico per Kiev e Lutsk

SalernoToday è in caricamento