rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
social Pagani

"Smettetela di obbedire a imposizioni dall'alto": l'appello del dottor Torre per i medici del territorio

Il medico paganese, noto alle cronache nazionali dopo essere stato censurato dall'Ordine, torna a dire la sua sui social

Torna a rivolgere una preghiera ai medici di base, il dottor Gerardo Torre, medico paganese censurato dall'Ordine professionale a cui appartiene per aver esternato accuse ai suoi colleghi "latitanti" nei confronti dei propri pazienti positivi al Covid e per la sua posizione cauta sulla somministrazione "dozzinale" dei vaccini. Migliaia di persone già sono scese in piazza, a Salerno, per esprimere vicinanza al medico d'emergenza che, durante la pandemia, nonostante i protocolli vigenti, ha percorso in lungo e in largo la regione per curare a domicilio circa 3000 pazienti Covid, "tutti guariti" come più volte lo stesso Torre ha precisato. 

L'appello

A poco distanza dal recente provvedimento dell'Ordine dei Medici nei suoi confronti, dunque, Torre rivolge un nuovo appello a mezzo social ai medici del territorio, affinchè "ritorniate alla vostra autonomia professionale e scientifica, smettendo di obbedire a ciò che viene imposto dall'alto e tornando ad abbracciare i vostri pazienti, ponendosi come loro alleati per tornare ad essere un popolo normale", ha ribadito il dottor Torre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Smettetela di obbedire a imposizioni dall'alto": l'appello del dottor Torre per i medici del territorio

SalernoToday è in caricamento