Ferragosto 2020, cosa fare a Salerno e provincia: le possibilità a prova di norme anti-Covid

Qualcuno al mare, qualche altro in collina, qualche altro ancora a degustare specialità del territorio o a visitare i musei: chi ha detto che il Ferragosto quest'anno non possa essere ricordato?

Un ferragosto diverso, quello che attende giovani e meno giovani, quest'anno. Senza fuochi artificiali, senza feste in spiaggia, il giorno più caldo dell'estate, tuttavia, può essere comunque vissuto in modo speciale, a prova di Covid-19. Sufficiente, infatti, indossare la mascherina in caso di folla, igienizzare sempre mani e viso e prestare attenzione alla distanza di almeno un metro tra le persone. Norme di prevenzione, queste, facili da rispettare all'aria aperta, magari in un'oasi protetta o in una delle colline che caratterizzano il nostro territorio, "sospeso" tra verde e mare. In particolare, l'oasi del Fiume Alento propone un pranzo self service per il 15 agosto, animato poi con il tiro con l'arco, escursioni in canoa, noleggio di bici, tour guidato, equitazione ed escursioni guidate.

Le alternative

C'è chi opterà per trascorrere la giornata in agriturismi o in strutture a picco sul mare che, come ogni anno, propongono invitanti menù di Ferragosto. Previsto il pienone, ancora, sulle spiagge, dal Cilento alla Costiera, dove risulterà senza dubbio complesso evitare contatti ravvicinati, ma dove non mancheranno controlli per tutelare la propria e l'altrui salute. Sempre a proposito di divertimento, diversi i locali che organizzano party il 15 agosto, tra cui il Dolce Vita sulla litoranea o le Rocce Rosse a Salerno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cultura

I turisti a spasso per la città, intanto, potranno fare tappa anche nei musei aperti, come il Museo della Scuola Medica Salernitana di via Mercanti, visitabile il 15 mattina, fino alle 12, e, tra gli altri, dalle ore 9 alle 19, la Certosa di San Lorenzo a Padula, il Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno e il Museo archeologico nazionale di Pontecagnano. Inoltre, archiviata con successo la parte dedicata agli spettacoli e ai laboratori, la decima edizione di “Segreti d’Autore”, Il Festival ideato da Ruggero Cappuccio e diretto da Nadia Baldi, continuerà al palazzo Coppola di Valle/Sessa Cilento, aperto anche a Ferragosto, con due straordinarie mostre. Fino al 30 agosto si potrà visitare quella fotografica, a cura di Romeo Civilli, su “Le Spose bambine del Bangladesh”. I disegni dell’artista di fama internazionale Mimmo Paladino ispirati a “L’Odissea”, realizzati tra il 1999 e il 2000, si potranno ammirare invece fino al 30 ottobre. Insomma, dalla cultura, all'arte e alle degustazioni, fino al puro svago, il Ferragosto potrà essere una giornata da ricordare per molti, purchè non si rinunci a buon senso e prudenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento