menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Safer Internet Day: a Giffoni Polizia postale e associazione magistrati in campo contro il cyberbullismo

La campagna di sensibilizzazione al corretto utilizzo della rete internet rivolta ai giovani

Tutto pronto per la seconda edizione del Safer Internet Day, che si svolgerà in modalità digitale venerdì 5 febbraio alle 10.30. Promossa dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, l'Associazione nazionale magistrati di Salerno e Giffoni Opportunity, la giornata, che si svolgerà in contemporanea su tutto il territorio nazionale, vedrà protagonisti oltre cento studenti del liceo scientifico “B.Rescigno” di Roccapiemonte e del liceo classico “F. De Sanctis” di Salerno. Istituito nel 2004, il SID (Safer Internet Day) è sostenuto dalla Commissione Europea e coinvolge oltre 100 paesi di tutto il mondo, con l’obiettivo di promuovere un utilizzo più sicuro e responsabile degli strumenti legati al web e alle nuove tecnologie. 

L'evento

L’attenzione si focalizza in particolare su bambini e nuove generazioni, fasce talvolta maggiormente esposte ai pericoli che si celano nelle pieghe della grande rete. Dopo i saluti di Jacopo Gubitosi, strategy manager Giffoni Opportunity, di Maria Rosaria Romano, dirigente compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Campania e di Piero Indinnimeo, presidente Associazione nazionale magistrati – Distretto di Salerno, a confrontarsi con i ragazzi ci saranno lo stesso Indinnimeo con il sostituto procuratore Francesca Fittipaldi e l'ispettore superiore della Polizia Postale Roberta Manzo. “La libertà nella rete” è il tema dell'incontro che sarà moderato da Maria Elena Scisci di Giffoni Opportunity. L’obiettivo delle attività di prevenzione e di informazione è quello di coinvolgere, educare e formare i ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre i rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri, stimolando i giovani a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale.

"La campagna di sensibilizzazione al corretto utilizzo della rete internet rivolta ai giovani, promessa dalla Polizia di Stato, e attuata attraverso il progetto "una vita da social" ha consentito in Campania di realizzare una vera e propria "rete di sicurezza" con diverse Istituzioni – spiega il dirigente Compartimento Polizia Postale Campania Maria Rosaria Romano - Il Compartimento Polizia Postale Campania da anni infatti collabora con L'Associazione Nazionale Magistrati- Distretto di Salerno e con l'Ente Giffoni Film Festival per promuovere iniziative di prevenzione dei reati commessi attraverso la rete internet a danno dei minori. Tale collaborazione mira a trasmettere ai giovanissimi la vicinanza delle Istituzioni, spesso percepite distanti e impersonali, e a fornire adeguate istruzioni per una corretta navigazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento