rotate-mobile
social Castellabate

"Tommasino... nel cuore e nell'anima": la giornata in ricordo di Tommaso Gorga

Una giornata dedicata al ricordo di Tommasso Gorga, il quindicenne che un anno fa fu vittima di un tragico incidente stradale

Una giornata in ricordo di Tommaso Gorga, il quindicenne che, esattamente un anno fa, fu vittima di un tragico incidente stradale. La vicenda di Tommy, così era chiamato dagli amici, suscitò molta commozione a Castellabate, dove Tommy era nato.

Da allora i suoi genitori dedicano ogni energia all'assistenza ai meno fortunati e in particolare ai disabili. Hanno infatti fondato l'associazione Tommy 125, che si occupa soprattutto di primo soccorso. Grazie a donazioni e all’immensa generosità dei genitori di Tommaso, l'associazione oggi ha a disposizione, tra l'altro, un’ambulanza rianimativa, un automezzo e una barca attrezzati per il trasporto dei disabili.

L'evento

La manifestazione di oggi, organizzata dall'associazione Tommy 125 con il patrocinio del Comune di Castellabate e della Fondazione Pio Alferano e Virginia Ippolito, ha coinvolto inoltre tantissime associazioni del territorio, per un programma molto ricco che prevede degustazioni, sport e intrattenimento, oltre alle celebrazioni religiose con la Messa commemorativa, presieduta dal parroco Don Pasquale Gargione. E a mobilitarsi per Tommy anche tanti personaggi cari al grande pubblico, come le giornaliste Myrta Merlino e Greta Mauro, e l'autore Federico Palmaroli, in arte Osho, che presenta a Castellabate alcune delle sue ultime, irresistibili ed irriverenti vignette. A concludere la manifestazione il batterista e cantautore Tullio De Piscopo. 

La storia di Tommy

E' il 18 settembre del 2021 quando Tommaso Gorga, 15 anni, muore in seguito ad un incidente stradale, avvenuto a Castellabate. "Non è possibile descrivere il dolore di un padre, della sua famiglia e dei suoi cari per la perdita del bene più prezioso: il proprio figlio. È troppo, non è sopportabile, non può e non potrà mai essere sopportata la perdita di un figlio. Mai. C’è solo una cosa che può rendere più sopportabile questo dolore: far sì che non sia stata una morte inutile, che sia servita a qualcosa. E a cosa potrebbe essere servita? A far sì di decidere che le istituzioni rendano i soccorsi più accessibili, più mirati, più presenti": dice Carmine Gorga, il papà di Tommasino che ha perciò promosso e fondato l’associazione @Tommy125.

Inaugurata il 15 dicembre del 2021, nel giorno in cui Tommaso avrebbe compiuto 16 anni, l’associazione si occupa principalmente di primo soccorso e anche assistenza. Ha inoltre formato decine di soci, che si alternano su base volontaria per gli interventi di cui, di volta in volta, c'è bisogno

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tommasino... nel cuore e nell'anima": la giornata in ricordo di Tommaso Gorga

SalernoToday è in caricamento