Il Circolo Canottieri Irno Salerno torna a salire sul podio continentale nella vela

Erberto Sibilia vicecampione europeo Laser nella categoria Master Apprentice

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il vento dei risultati continua a far sventolare, sempre più in alto, il vessillo del Circolo Canottieri Irno Salerno. Ma, soprattutto, a premiare l’impegno e i sacrifici di atleti, allenatori e dirigenti del sodalizio biancorosso, che in questi ultimi mesi sono raddoppiati in considerazione delle enormi difficoltà di contemperare un minimo di normalità nello svolgimento dell’attività agonistica con il rispetto di tutte le prescrizioni imposte dall’emergenza Covid.

Nella cinque giorni di Andora, in provincia di Savona, l’ultracentenaria società sportiva cittadina è tornata a salire su un podio continentale. E lo ha fatto, nella disciplina della vela, grazie a Erberto Sibilia, che ieri ha terminato le regate conquistando la piazza d’onore al Campionato Europeo della classe Laser, nella categoria Master Apprentice. Il 36enne salernitano, all’esordio assoluto, ha portato a casa una preziosa medaglia d’argento, insieme al quarto posto nella classifica generale. Un piazzamento che assume un rilievo ancora più prestigioso, dal momento che nel bacino d’acqua ligure ha gareggiato con altri 45 atleti e, in particolare, con i “mostri sacri” del panorama velistico internazionale: il britannico Jon Hemmett e l’italiano Alessio Marinelli.

“Sono molto soddisfatto della prestazione perché ho potuto confrontarmi, per la prima volta nella mia carriera, con i migliori Master in circolazione. Ma, soprattutto, mi sono divertito parecchio, dal momento che durante la competizione si sono alternate le più disparate condizioni di vento: quasi nullo, nelle prime giornate, con il mare piatto; piuttosto forte nel prosieguo, fino a 15-20 nodi, con onde anche alte 2 metri”, ha provato ad esprimere, a caldo, le sue emozioni, Erberto Sibilia. Che ha ripreso a cimentarsi come atleta, dopo quasi due anni trascorsi totalmente a forgiare i nuovi talenti della vela, come allenatore della squadra salernitana Laser del Circolo Canottieri Irno e della Lega Navale Italiana sezione di Salerno. 

“Anche senza un allenamento specifico, pur non avendo più una mia imbarcazione Laser, mi sono comunque sempre tenuto in forma, e ho potuto testare quale fosse ancora il mio livello di competitività”, ha aggiunto il neo vicecampione europeo della categoria Master Apprentice, che nel recente passato ha sempre fatto parte della “Top ten” dei velisti italiani e che si è classificato terzo anche a un campionato nazionale senior.

L’argento di Sibilia, che ha rappresentato degnamente anche l’intera V Zona della Campania, inorgoglisce particolarmente il consigliere responsabile della sezione vela del Circolo Canottieri Irno Salerno, Pietro De Luca, e va ulteriormente ad arricchire il medagliere della gloriosa società presieduta da Giovanni Ricco.
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento