rotate-mobile
social

Liberi di Crescere, il progetto di Libera all'insegna della musica e della Legalità

Alla Lega navale tre appuntamenti imperdibili

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Un'estate all'insegna della buona musica grazie al progetto nazionale di Libera "Liberi di crescere", un percorso dedicato alle nuove generazioni all'insegna del senso di comunità, legalità e del contrasto alla povertà educativa. Nel solco della collaborazione con la Compagnia Daltrocanto e la Web Radio iCare, nata dall'esperienza della cooperativa sociale Il Portico, sulla strada di Tonino Ferraioli e della canzone a lui dedicata, nasce "Nel tempo ed oltre cantando". Un rassegna di 3 appuntamenti tra musica e impegno civile. A fare da scenario la Lega Navale di Salerno, di piazza della Concordia che ospiterà artisti di rilievo nazionale. Tre gli appuntamenti in programma, tre generi musicali uguali ma diversi: il sipario si alzerà martedì 19 luglio, alle 21, con Crifiu in concerto; secondo appuntamento lunedì 22 agosto, sempre alle 21, con la Compagnia DaltroCanto e Alberto Bertoli in concerto; infine, il 16 settembre, alle 21, con gli A67 in certo. Liberi di crescere è un progetto nazionale, fortemente voluto dall’associazione Libera, che ha come base progettuale l’implementazione su ogni territorio di un patto educativo fra i soggetti della comunità educante coinvolti a vario titolo nel percorso educativo dei ragazzi. Un’alleanza che vedrà il coinvolgimento attivo e responsabile degli attori della comunità educante. 

Gli artisti:

A67

A67 significa la 167, la legge che ha originato l’edilizia popolare d’Italia e ha edificato  il nostro quartiere, Scampia. Siamo nati qui. La nostra musica - chiamatela Rock, Crossover o come vi pare – è stata prima un urlo di rabbia contro tutti,  poi l’urlo è diventato parola. Le parole, canzoni.
Il disco d'esordio "'A camorra song'io" (Polosud, 2005) è stato ben accolto dalla stampa specializzata, seguito dai media italiani ed esteri. In quell’anno il regista, Antonio Capuano sceglie il brano, ‘A67 per la colonna sonora del film: “La guerra di Mario”. Tra i premi: vincitori del "Premio Siae per Demo" 2004 e di "Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty" 2006.
Gli 'A67, nel 2006, sono in giro con lo spettacolo tra musica e teatro "ALIEN'AZIONE"; nel 2007 con il progetto scolastico di educazione alla legalità, "Voglie parlà!". Nello stesso anno la band rappresenta l'Italia alla "Feira da Música de Fortaleza" nel Nordest del Brasile. Nel 2008 il secondo disco "Suburb" (Polosud/Edel Italia), un concept-album dedicato alle periferie del mondo. Un sound potente e ricco di collaborazioni italiane tra cui Mauro Pagani, Zulù e Roberto Saviano e rockband internazionali (India, Brasile, Marsiglia e Istanbul). "Hot Artist della settimana" per Mtv.it, il disco si classifica al terzo posto al Premio Tenco 2008 come "Miglior Album in Dialetto". A fine 2008 l'esordio al festival "Politicamente Scorretto" di Carlo Lucarelli con il nuovo spettacolo "Generazione Suburbe" scritto assieme a Giancarlo De Cataldo. Nel 2009 pubblicano il singolo-videoclip "Io non mi sento italiano", cover di Giorgio Gaber, a sostegno delle cooperative di Libera Terra.

I Crifiu

I Crifiu sono una delle band migliori che il Salento sta esportando in tutta Italia e oltre i suoi confini grazie ad una originale identità sonora (un incontro tra pop, rock, elettronica, world music e melodie mediterranee) e un potente impatto scenico nei concerti dal vivo, in grado di raccogliere un sempre più numeroso pubblico. La band è formata da Andrea Pasca (voce), Luigi De Pauli  (chitarre e synth), Sandro De Pauli (fiati e programmazioni), Enrico Quirino (batteria acustica ed elettronica) e Marco Afrune (basso elettrico). Con il singolo e videoclip Il Clown di Aleppo prodotto da Dilinò e distribuito da Believe la band annuncia la pubblicazione del nuovo album di inediti MONDO DENTRO che viene rilasciata in giugno 2019 (Dilinò/Believe/Self con il sostegno di Puglia Sounds) con la produzione artistica, come per i precedenti due album, di Arcagalo Kaba Cavazzuti (già collaboratore tra gli altri di Vasco Rossi e Biagio Antonacci) e ospiti Sud Sound System, Carlo Lucarelli, Canzoniere Grecanico Salentino e Valerio Jovine. Primo singolo e videoclip di lancio la title track Mondo Dentro con i Sud Sound System. 


Alberto Bertoli

Alberto Bertoli cantautore dall’anima rock, nato a Sassuolo il 24/09/1980. Trae ispirazione dal cantautorato classico per sfociare nel rock d’autore conservando le sue radici (Il padre anche lui cantautore). La voce narrante dei suoi brani fa riferimento ai grandi artisti che hanno formato il suo bagaglio culturale fondendosi con la sua anima. Ha all’attivo 2 musical come interprete, 3 album, 6 singoli indipendenti, 1 dvd, 12 video e 14 tour nazionali. Direttore artistico del Premio Pierangelo Bertoli dedicato al padre, manifestazione musicale tra le più importanti d’Italia.

La Compagnia DAltroCanto

Un suono antico che si fa attuale, che ama le radici sonore della propria Terra capaci di un continuo rigenerarsi. E così, il suono di strumenti tradizionali come zampogna, chitarra battente e tamburi a cornice si combina naturalmente con quello di violino, chitarre, basso elettrico e batteria in un sound moderno e trascinante, per un repertorio composto soprattutto da brani originali ai quali si aggiungono alcune particolari rivisitazioni di brani popolari. Il concerto attuale è più che mai all’insegna del racconto in musica – mai indifferente - di storie di vita e sogni, lotte e resistenze, impegno e speranza. Un cammino che, partito quindici anni fa, continua a portare la band a calcare numerosi palchi in tutta Italia - e non solo - in costante divenire tra quello che è stato, quello che è e quel che ancora dovrà essere. La Compagnia Daltrocanto ha al suo attivo quattro album: Macedonia Mediterranea (2009); Ce sta sempe nu sud (2011) edito anche in vinile nel 2013; Tra le pieghe di un cielo stellato (2015); Di terra di mare e di stelle (2017) in cd e vinile. A quest’ultimo, composto da brani originali; hanno partecipato come ospiti diversi artisti – ma innanzitutto amici – quali, tra gli altri, Cisco Bellotti, Alberto Bertoli, Marino Severini, Roberto Billi, Giuliano Gabriele, Roberto Colella, Alexian Santino Spinelli. Il gruppo ha, inoltre, prodotto tre videoclip: Lu trenu de lu suli (2012), Tammorriata della Valle Offesa (2014) e Canzone per Tonino (2021), dedicato alla storia di Tonino Esposito Ferraioli, sindacalista di Pagani ucciso dalla camorra nel 1978. Attualmente è al lavoro per un nuovo album anticipato dal brano Ventitrè maggio – dedicato a Giovanni Falcone nel trentesimo anniversario della strage di Capaci – che vede la straordinaria partecipazione di Danilo Sacco. La Compagnia Daltrocanto ha, tra l’altro, ricevuto il Premio Pino Veneziano nel 2012; vinto, con il videoclip Lu trenu de lu suli, il 1° premio alla XVI edizione del Valsusa Filmfest per la sezione di concorso videoclip musicali; raggiunto le finali del Premio Musica Controcorrente 2014 e del Premio Pierangelo Bertoli 2013, tornandovi come ospite nel 2016.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberi di Crescere, il progetto di Libera all'insegna della musica e della Legalità

SalernoToday è in caricamento