rotate-mobile
social Pagani

Emozioni e musica per il "Memorial Carlo Coda"

Per il 18esimo del piccolo Carletto, volato in cielo a soli 5 anni, un memorial di beneficenza all’insegna della musica, della danza e dell’arte

Un vero e proprio messaggio di speranza è partito dalla voce di Paolo Vallesi che, insieme al pubblico del teatro auditorium Sant'Alfonso Maria de' Liguori di Pagani, ha intonato il suo grandissimo successo La Forza della Vita. La performance è stata una dei momenti più toccanti della serata di beneficenza Memorial Carlo Coda, promossa dall’Associazione Carletto nel cuore allo scopo di creare una raccolta fondi destinata ai reparti di Oncologia ed Ematologia dell’Ospedale Andrea Tortora di Pagani.

Il memorial

Dunque, per il 18esimo del piccolo Carletto, volato in cielo a soli 5 anni, un memorial di beneficenza all’insegna della musica, della danza e dell’arte. Protagonisti della serata anche i calciatori, ex e attuali, della Società Sportiva Calcio Napoli che hanno partecipato con una video-dedica a sorpresa per Carmine Coda e Maria Teresa De Stefano, i genitori di Carletto.

Il Memorial Carlo Coda è stato realizzato con il patrocinio della Regione Campania, dell’ASL di Salerno, della Provincia di Salerno e del Comune di Pagani. Il ricordo del piccolo Carlo Coda ha conquistato i cuori e lo spirito di generosità dell’intera città. L’evento, sostenuto dal Comune di Pagani e da diversi sponsor, ha visto il coinvolgimento dell’intera comunità locale che, con entusiasmo, ha voluto esser presente in questa gara di solidarietà verso i meno fortunati, conclusasi con la raccolta di oltre diciassettemila euro, destinati ai due reparti dell’ospedale paganese.

Sul palco uno straordinario Rosario Arzeo, affiancato in alcuni momenti da Adriana Petro, ha condotto in maniera eccelsa una serata ricca di emozioni e tanto stupore.

Suggestivo il flashmob con ceri, flambeaux e palloncini, a chiusura della serata, che ha regalato momenti di grandissima emozione e fatto versare tante lacrime di commozione a tutti i presenti. Un fiume umano di persone raccolte in un unico accorato abbraccio intorno a Maria Teresa e Carmine Coda. All’Auditorium Sant’Alfonso, il 26 marzo 2023, il grande cuore della città di Pagani ha battuto forte per festeggiare il compleanno dell’angioletto Carlo ed essere accanto a chi soffre e lotta per la propria vita.

Gli artisti

Sono stati diversi gli artisti di calibro nazionale che si sono alternati sul palco dell'auditorium. Oltre a Vallesi, infatti, sono andati in scena i fratelli Gennaro e Angela Guerra, che hanno conquistato il pubblico con i classici della musica napoletana, fino al rapper Amalinze, passando per i giovani ballerini del Centro di Arti Urbane MO.MA’S di Veronica Pepe. Ad arricchire la serata anche un gruppo di ballo davvero speciale, i Blu Aut, ragazzi con autismo che, grazie alla danza e alla musica, hanno avuto dei miglioramenti sotto l’aspetto motorio e cognitivo.

Le testimonianze

Accorati gli appelli alla prevenzione invocati dal Prof. Giuseppe Di Lorenzo e dal dott. Catello Califano, rispettivamente Dirigenti dell’U.O.C. di Oncologia e di Ematologia dell’Ospedale Andrea Tortora, i quali hanno voluto sottolineare l’importante ruolo della ricerca nell’ambito delle neoplasie. Ai loro interventi è seguito il momento poetico del dottor Buonerba, oncologo che ha trasformato in versi la lotta di un suo giovane paziente contro il male del secolo, con la poesia Il Gigante vinto. Il dottor Alessio Musella si è fatto promotore di una gara di beneficenza mettendo a disposizione sei opere d’arte realizzate da artisti italiani e internazionali, quali Francesca Falli, Tina Bellini, Giuseppina Irene Groccia, Joanne Huxford, Enrico Cecotto e Mario Vespasiani, donate per l’occasione all’Associazione Carletto nel cuore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emozioni e musica per il "Memorial Carlo Coda"

SalernoToday è in caricamento