MòmòChat: il servizio di ordinazione online per rilanciare la ristorazione

Un processo interamente automatizzato nella chat della pagina Facebook del locale per un’esperienza semplice ed immediata. Una rivoluzione alla portata di tutti e perfetta per le nuove esigenze di mercato

E' Made in Campania il nuovo servizio di ordinazione a domicilio tramite Facebook Messenger. Tramite MòmòChat, questo il nome del servizio, in pochi clic il cliente consulta il menù, sceglie cosa ordinare, le modalità di pagamento e consegna. Un processo interamente automatizzato nella chat della pagina Facebook del locale per un’esperienza semplice ed immediata. Una rivoluzione alla portata di tutti e perfetta per le nuove esigenze di mercato. Qui la pagina Mòmòchat per visualizzare il servizio https://www.boost-your-business.it/il-tuo-ristorante-virtuale/

Mòmòchat

L’idea, nasce da due giovani irpini Michele e Paolo, che lo scorso mese avevano lanciato con tanto entusiasmo la propria agenzia di marketing Boost Your Business per poi scontrarsi con la dura realtà dell’emergenza del Coronavirus. Un sogno che poteva essere spezzato sul nascere, ma che ha saputo rigenerarsi e prendere la forma di un innovativo servizio a supporto delle attività di ristorazione, che alla riapertura dovranno puntare tutto sulle consegne da asporto e a domicilio. Saranno ormai queste le modalità di vendita che interesseranno i locali di ristorazione non solo nel futuro prossimo perché diventeranno fondamentali nelle abitudini dei consumatori che preferiranno sempre più mangiare le pietanze preferite, comodamente a casa e in sicurezza. In molte circostanze le consegne permetteranno anche di sopperire alla drastica riduzione dei coperti, che graverà decisamente sulle entrate dei ristoratori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I giovani irpini, per esprimere ancora più solidarietà alle attività della loro terra, hanno deciso di offrire il servizio gratuitamente per 30 giorni, un’iniziativa per testare praticamente il servizio, permettere di ottenere subito maggiori entrate e come augurio di una rinascita concreta e immediata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Grande attesa a Fisciano, apre il Parco Commerciale "Le Cinque Porte"

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Il postino di "C'è Posta per Te" fa tappa a Padula: mistero sul destinatario della lettera

  • Allerta meteo in Campania, i sindaci salernitani chiudono le scuole: ecco i comuni

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento