rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
social

"The world is watching you, heroes!": il murales di McNenya al confine ucraino

McNenya, noto writer salernitano, all'anagrafe Stefano Santoro, ha partecipato alla spedizione a Medyka, uno dei punti di smistamento e raccolta al confine polacco-ucraino, organizzata dalla scuola Ecolife Milano

Emoziona, il murales realizzato al confine ucraino da McNenya, noto writer salernitano, all'anagrafe Stefano Santoro, che ha partecipato alla spedizione a Medyka, uno dei punti di smistamento e raccolta al confine polacco-ucraino, organizzata dalla scuola Ecolife Milano presieduta da Emilio Tirelli.

Il racconto

Partito da Milano alle 14 dell'8 marzo, il gruppo italiano è arrivato a destinazione mercoledì mattina ed ha raggiunto il punto di raccolta dei beni presso una scuola adibita ad hoc e quindi la stazione dove vengono accolti i rifugiati ucraini. Dopo lo scarico dei beni raccolti, McNenya si è cimentato nell'opera che rappresenta lo sguardo che osserva cosa sta accadendo e che non dimentica, né lascia soli gli ucraini in fuga dalla guerra. "Sul confine Ucraino, la mia goccia di colore in questo oceano di violenza assurda!", ha detto Santoro. "L'opera simbolica ci rende fieri del writer che guida il laboratorio di street art del Centro per la Legalità di Matierno", hanno commentato dalla cooperativa sociale Galahad con cui il writer collabora. Un plauso a McNenya.

stefano e preside-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"The world is watching you, heroes!": il murales di McNenya al confine ucraino

SalernoToday è in caricamento