menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Curiosità: in via Vinciprova spunta "La Tomba del Tuffatore 2.0" di McNenya

L'artista: "L'immagine del Tuffatore in versione moderna già esiste su una tela mia che rievoca la Tomba del Tuffatore e che ancora oggi è esposta al Museo Archeologico di Paestum"

Completato “La Tomba del Tuffatore 2.0”, l'affascinante murales dell'artista salernitano Stefano Santoro, alias McNenya, che con il supporto di Greenpeace Salerno, è stato realizzato in via Vinciprova. Riprendendo il manufatto dell'arte funeraria della Magna Grecia esposto a Paestum, dunque, McNenya lancia un messaggio sul tema del rispetto ambientale. "L'immagine del Tuffatore in versione moderna già esiste su una tela mia che rievoca la Tomba del Tuffatore e che ancora oggi è esposta al Museo Archeologico di Paestum: nel disegno ho inserito altri elementi, come la tartaruga. Il Tuffatore rappresenta anche la causa dell'inquinamento: l'uomo. Sulla guancia del Tuffatore c'è un segno rosso, in quanto il murales è stato ultimato proprio nella giornata che celebra la giornata contro la violenza sulle donne", ha spiegato McNenya.

Il commento del consigliere e presidente della Commissione Bilancio, Fabio Polverino:

L'opera riprende un tuffatore che si lancia in un mare pieno di plastica, lattine e detriti di varia natura. È un monito forte all'indirizzo di tutti i cittadini affinché si salvaguardi dall'inquinamento la risorsa principale della nostra città, il mare.

Il murales si inserisce all'interno di una riqualificazione complessiva dell'area di via Vinciprova che come Consigliere comunale ho portato avanti ascoltando le problematiche sollevate dal comitato di quartiere.

Con la collega Consigliera Sara Petrone siamo pronti ora a lanciare una collaborazione ed un concorso di idee tra Salerno e Baronissi, le due città che durante questi anni si sono distinte nella street art grazie ad artisti che hanno saputo diffondere questa cultura tra giovani e giovanissimi. L' Amministrazione è pronta a concedere spazi, a cominciare dal resto del muro di via Vinciprova, approntando un oppurtuno piano  e dando tutto il supporto necessario ai diversi writers che si cimenteranno.

Il mio impegno è sempre più quello di sviluppare anche per il futuro esperienze del genere, valorizzando i nostri artisti, le idee di giovani ragazzi e ragazze in grado di riqualificare un quartiere e di sviluppare quel senso di comunità fondamentale per la crescita culturale di un'intera città.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento