Flash mob della musica a distanza: ecco l'orario e le info utili

Alle ore 18 in punto, da venerdì a domenica, c'è possibilità di "suonarle" al coronavirus. Il gioco di parole che circola sui social spalanca le porte - ma solo quelle della propria finestra, restando a casa - ad una iniziativa originale

Oggi, venerdì 13 marzo alle ore 18 in punto, c'è possibilità di "suonarle" al coronavirus. Il gioco di parole che circola sui social spalanca le porte - ma solo quelle della propria finestra, restando a casa - ad una iniziativa che ha assunto i contorni del flash mob a distanza.


I dettagli

Salerno non farà eccezione e ha già dato la propria adesione attraverso tanti musicisti. Tutti gli abitanti d' Italia prenderanno il loro strumento e si metteranno a suonare dalla loro finestra... Il nostro Paese diventerà così per quei pochi minuti un gigantesco concerto gratuito. Chi non sa suonare uno strumento, metta un disco spalancando la finestra. "Non possiamo uscire a prendere aria - scrivono i promotori dell'iniziativa - ma almeno diffondiamo musica, serenit, unità".

Nel weekend

L'iniziativa è stata accolta con entusiasmo da tutti e la reazione è stata non solo aderire in massa ma anche moltiplicare gli appuntamenti. Parafrasando Jovanotti e cambiando qualche parola in salsa nostrana, i cittadini attraverso i social network hanno invitato tutti all'appuntamento (in casa propria, è bene precisarlo) con "Affacciati alla finestra, Salerno mia". Venerdì 13 marzo, spazio all'Inno d'Italia. Il 14 marzo, sarà possibile suonare e cantare "Azzurro", spalancando le finestre di casa propria. Domenica 15 marzo, gran finale con "Ma il cielo è sempre più blu". Si comincia sempre alle ore 18.

Le iniziative in provincia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento