rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
social Pagani

Marcello Torre 40 anni dopo: riflessioni con gli occhi di oggi sulle mafie, le vittime e l'antimafia sociale

Una iniziativa che ha lo scopo “con gli occhi di oggi” di ricordare e parlare di allora e di Marcello Torre e di tutte le vittime di mafia e della criminalità

11 dicembre 1980, a Pagani viene assassinato dalla camorra il sindaco Marcello Torre che, nel pieno immediato post terremoto, comprese che erano già in atto manovre e tentativi per mettere “mano” sui finanziamenti pubblici previsti e che saranno stanziati per la ricostruzione.

La storia è nota - si legge in un comunicato di Memoria in Movimento - e la stessa commissione parlamentare guidata dall’onorevole Scalfari mise nero su bianco cosa successe e come furono “spesi” quei miliardi e chi ne beneficiò.Se non si ricostruisce il contesto storico di allora non si comprenderà mai la grandezza e la generosità di Marcello Torre.Ed è per questo che il prossimo 9 dicembre alle ore 18,30 l’associazione Memoria In Movimento, il presidio Libera di Pagani e il Comitato antimafia di Brescia "Peppino Impastato" di Brescia hanno organizzato un iniziativa in video conferenza a 40 anni dal suo assassinio.

Una iniziativa che ha lo scopo “con gli occhi di oggi” non solo ricordare e parlare di allora e di Marcello Torre e tutte le vittime di mafia e della criminalità, "cosa di per sé a nostro giudizio importante, ma riflettere e discutere della totale disattenzione, che spesso si tramuta in “collateralismo”, che caratterizza l’intero sistema politico, imprenditoriale e sociale del nostro Paese"

Eppure le mafie fanno sempre di più il loro “sporco lavoro” creando ulteriori povertà e sfruttamenti, inquinando ulteriormente la nostra già precaria economia e compromettendo quei pochi segnali di potenziale crescita economica e sociale dei nostri territori.

Coordinati e moderati da Angelo Orientale, presidente dell’associazione Memoria in Movimento, e introdotti da Maria Di Serio, associazione Memoria in Movimento, interverranno e animeranno il dibattito:

Vittorio Salemme, associazione Memoria in Movimento

Goffredo Locatelli, nipote di Marcello Torre

Federico Esposito, referente di Libera presidio di Pagani

Fernando Scarlata, Comitato antimafia di Brescia "Peppino Impastato"

Marcello Ravveduto, docente Università di Salerno.

L’iniziativa online su https://www.memoriainmovimento.org/videoconfe­renza/marcello-torre-9-dicembre-2020

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcello Torre 40 anni dopo: riflessioni con gli occhi di oggi sulle mafie, le vittime e l'antimafia sociale

SalernoToday è in caricamento