rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
social Pagani

"Il pomodoro, buono per te, buono per la ricerca", le tappe a Pagani

Si tratta di un evento di raccolta fondi organizzato dalla Fondazione Umberto Veronesi grazie per garantire le migliori cure possibili ai bambini malati di Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA), la tipologia di tumore più frequente in età pediatrica.

Si terrà sabato e 24 e domenica 25 aprile la quarta edizione de “Il Pomodoro. Buono per te, buono per la Ricerca” organizzato dalla Fondazione Umberto Veronesi. Durante le due giornate i volontari saranno presenti anche a Pagani, in piazza Auditorium (dalle ore 10.00 alle ore 19.00)) e, a fronte di una donazione minima di 10 euro, distribuiranno una confezione composta da tre lattine di pomodoro: pelati, polpa, pomodorino.

L'evento

Si tratta di un evento di raccolta fondi organizzato dalla Fondazione Umberto Veronesi grazie al contributo dell'Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali (Anicav) e del Consorzio nazionale riciclo e recupero imballaggi acciaio (Ricrea), per garantire le migliori cure possibili ai bambini malati di Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA), la tipologia di tumore più frequente in età pediatrica.

Le proprietà nutritive del pomodoro

Il  tris di pomodori è buono due volte perché fa bene alla Ricerca scientifica e anche a chi lo porta in tavola. Il pomodoro  rappresenta un ingrediente fondamentale nella Dieta mediterranea. Il prodotto contiene molecole bioattive come i polifenoli, potenti antiossidanti, e i carotenoidi tra cui il licopene, studiato come coadiuvante nel potenziamento del sistema immunitario e nella prevenzione di alcuni tipi di tumore

L’ impegno della Fondazione per i più piccoli

Ogni anno, nel mondo si ammalano di cancro circa 250 mila bambini. Solo in Italia si riscontrano nell’arco di 12 mesi 1.400 nuovi casi nella fascia di età che va dai 0 ai 14 anni e 800 fra gli adolescenti (15-19 anni). I tumori dell'età pediatrica rappresentano ancora la prima causa di morte per malattia nei bambini e hanno un impatto drammatico sulle loro vite e quelle di tutta la famiglia.

La Ricerca scientifica ha fatto tanto, ma ha bisogno che continuiamo a sostenerla. Per questo motivo la Fondazione Umberto Veronesi nel 2021 si impegna a:
• finanziare ricercatori impegnati a trovare le migliori cure per i bambini e adolescenti malati di tumore
• sostenere cure innovative sui tumori pediatrici grazie all’apertura di protocolli di cura all’avanguardia.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il pomodoro, buono per te, buono per la ricerca", le tappe a Pagani

SalernoToday è in caricamento