Martedì, 21 Settembre 2021
social

La Pasqua ai tempi del Covid-19, le celebrazioni del Vescovo Bellandi

La Curia: "Sebbene chiusi nelle chiese, senza celebrazioni pubbliche, anche a questa Pasqua non mancherà nulla di essenziale"

Il Vescovo di venerdì santo - fotoreporter Guglielmo Gambardella

Una Pasqua certamente particolare, quella che attende i fedeli, quest'anno. "Sebbene chiusi nelle chiese, senza celebrazioni pubbliche, anche a questa Pasqua non mancherà nulla di essenziale: essa rimane la Verità più convincente, la Speranza più forte. Cristo, risorto dai morti, continua a prometterci di poter trasformare ogni nostra angoscia in fiducia, ogni nostro lutto e dolore in una rinnovata capacità di amare", si legge nella nota della Curia.

L'arcivescovo monsignor Andrea Bellandi, reduce del Venerdì Santo e del percorso in preghiera dall'ospedale Ruggi al Duomo con la Santa Spina, il 12 aprile, in occasione della Pasqua di Resurrezione del Signore Gesù Cristo, presiederà le Celebrazioni Eucaristiche delle ore 10, nella Cattedrale di Salerno e alle ore 16, nella Cappella del Cimitero Monumentale di Salerno. Si tratta di un segno tangibile della resurrezione che attende ogni defunto e della vicinanza, del Pastore dell’Arcidiocesi, ai parenti e agli amici di chi è già entrato nella vita eterna.

L'avviso della Curia

Si sottolinea con forza che le Celebrazione osserveranno strettamente la forma privata senza concorso di fedeli.

La partecipazione sarà unicamente possibile attraverso Telediocesi e resta tassativamente vietato recarsi in Cattedrale e al Cimitero dove, inoltre, si troverebbero le porte e i cancelli chiusi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pasqua ai tempi del Covid-19, le celebrazioni del Vescovo Bellandi

SalernoToday è in caricamento