rotate-mobile
social

Pastorale Penitenziaria: Don Petrone dona un calice realizzato dai detenuti al Cardinale Zuppi e al Direttore della Caritas

Il dono è stato consegnato in occasione del "V Convegno Nazionale dei Cappellani e degli Operatori della Pastorale Penitenziaria", tenutosi ad Assisi

In occasione del "V Convegno Nazionale dei Cappellani e degli Operatori della Pastorale Penitenziaria", tenutosi ad Assisi, il Cappellano del Carcere di Salerno, Don Rosario Petrone, in qualità di  presidente dell' ETS Migranti Senza Frontiere ha donato al Cardinale Matteo Maria Zuppi, presidente della CEI, e  a Don Marco Pagniello direttore Caritas Italiana, un calice in ceramica artistica realizzato presso la Bottega della Libertà, dai detenuti in misura alternativa alla pena detentiva ospiti della Domus Misericordiae che  ormai da 10 anni svolge il suo servizio verso i fratelli privati della libertà grazie alla Pastorale Carceraria dell'Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno.

foto3-49

La Domus Misericordiae, ideata e promossa da Don Petrone con il patrocino dell'Arcidiocesi, offre assistenza psicologica e spirituale, laboratori di decorazione, corsi di alfabetizzazione primaria e secondaria, corsi di formazione lavorativa e progetti individuali. I detenuti, inoltre, partecipano a svariati progetti portati avanti dal Cappellano e dalla sua equipè. L'ufficio di Pastorale Carceraria, in collaborazione con tante realtà del territorio, presta inoltre attenzione all'accompagnamento dei figli minori dei detenuti e mira a rafforzare sempre più l'attenzione per i fratelli caduti in errore e privati della libertà, attraverso anche l'attivazione di percorsi di giustizia riparativa, auspicando una sensibilizzazione sul delicato tema da parte del Santo Padre.
foto1-37

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastorale Penitenziaria: Don Petrone dona un calice realizzato dai detenuti al Cardinale Zuppi e al Direttore della Caritas

SalernoToday è in caricamento