Martedì, 15 Giugno 2021
social

Il cuore grande di Salerno: a distanza di mesi i cittadini continuano a lasciare pasti sospesi

Sono trascorsi due mesi dalla chiusura del progetto "Il Piatto Sospeso" della cooperativa Galahad in collaborazione con il Nucleo Comunale della Protezione Civile di Salerno e con il patrocinio delle Politiche Sociali del Comune. Eppure c'è chi, accogliendo l'invito dei volontari, continua a donare a chi ha bisogno

A distanza di tempo dalla chiusura ufficiale de "Il Piatto Sospeso", sono tanti i salernitani che, accogliendo il nostro invito, continuano a lasciare pasti pagati per chi ha bisogno nei locali che hanno aderito all'iniziativa, tra cui "Da Riccardo" di piazza Naddeo dove si continuano a registrare diverse adesioni.

I gesti stupendi di queste persone che non si stancano di aiutare il prossimo, sono la nostra forza.

E' questo il post pubblicato su Facebook dal Centro per la Legalità della cooperativa sociale Galahad. Sono trascorsi, infatti, due mesi dalla chiusura del progetto "Il Piatto Sospeso" ideato e coordinato dalla cooperativa in collaborazione con il Nucleo Comunale della Protezione Civile di Salerno e con il patrocinio delle Politiche Sociali del Comune. Eppure c'è chi, accogliendo l'invito dei volontari, continua a donare a chi ha bisogno, lasciando pasti sospesi che poi vengono ritirati dalle persone in difficoltà presso i locali sensibili alla problematica sociale. Diversi i ristoranti, i pub e le pizzerie che stanno portando avanti nel loro piccolo l'usanza virtuosa del piatto sospeso, proseguendo e valorizzando l'impegno sociale profuso da volontari e cittadini. Un plauso alla generosità della nostra città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cuore grande di Salerno: a distanza di mesi i cittadini continuano a lasciare pasti sospesi

SalernoToday è in caricamento