menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Esporremo i risultati dei tamponi, ma resteremo aperti": la protesta silenziosa lanciata dal Bidibar

L'annuncio: "Non abbasseremo le saracinesche, ma resteremo aperti esibendo tutte le ragioni che ci consentono di farlo, nella sicurezza nostra e dei nostri clienti"

Dice "no" alla chiusura, ma "sì" al rispetto delle norme anti-Covid ed anche al coprifuoco, Anna Bisogno del Bidibar, vicino alla Cittadella Giudiziaria, a Salerno. La titolare del locale, prendendo le distanze da ogni forma di protesta violenta o, nel migliore dei casi, "pericolosa" per assembramenti e folla incontrollata, lancia un appello a tutti gli esercenti al fine di opporsi civilemente alla decisione di chiusura totale in Campania annunciata dal Governatore Vincenzo De Luca.

L'appello di Anna Bisogno

L'idea è quella di promuovere una protesta silenziosa: io e il personale del locale ci sottoporremo, a spese nostre, al tampone. Dopodichè esporremo i risultati fuori al bar, insieme ad un cartello in cui riporteremo tutte le precauzioni anti-Covid eseguite. In tal modo, mostriamo di essere idonei a tenere aperti i nostri esercizi e liberi, quindi, di scegliere se morire di Covid e di fame. Non abbasseremo le saracinesche, ma resteremo aperti esibendo tutte le ragioni che ci consentono di farlo, nella sicurezza nostra e dei nostri clienti.

Spero che molti gestori e proprietari di locali abbracceranno la mia idea, in modo che potremmo unirci e far valere le nostre ragioni, senza mettere da parte la salute e, al contempo, difendendo il nostro lavoro.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Auto e moto

Scadenza del bollo auto: novità e consigli dall'ACI Salerno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento