“S.O.S. GIFFONI”, il progetto di solidarietà per l'emergenza

“In questo periodo di grande emergenza la comunità giffonese ha saputo stringersi in un unico abbraccio ed essere solidale", ha dichiarato il sindaco Antonio Giuliano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Una nuova iniziativa solidale per sconfiggere insieme l’emergenza Coronavirus. Sarà attivo da domani il servizio “S.O.S. GIFFONI”, il progetto voluto dal Sindaco Antonio Giuliano e dall’intera Amministrazione Comunale per prestare aiuto ai concittadini anziani e impossibilitati negli spostamenti per acquistare generi alimentari, beni di prima necessità e farmaci. Da qui, in collaborazione con le associazioni “Pro Curti”, “C.N.G.E.I.”, “Il Gabbiano” , “South Land” e “Soccorso Montano Dedalo”, la scelta di dare il via al progetto “S.O.S. GIFFONI”. Attraverso il numero verde 3533297087, i cittadini bisognosi, nelle categorie maggiormente esposte al pericolo contagio, potranno chiedere aiuto e, attraverso i tanti volontari coinvolti, avranno la possibilità di poter ricevere a casa i beni di prima necessità richiesti dal lunedì al venerdì dalle ore 09 alle ore 13.

 


“In questo periodo di grande emergenza la comunità giffonese ha saputo stringersi in un unico abbraccio ed essere solidale – ha dichiarato il sindaco Antonio Giuliano -. S.O.S. Giffoni è un progetto voluto fortemente dal sottoscritto e dall’Amministrazione Comunale. Un ringraziamento speciale va alle associazioni che hanno deciso di affiancarci in questa iniziativa, fondamentali con i loro volontari per permettere alle categorie a rischio di evitare di scendere in strada e salvaguardarsi dal rischio contagio”.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento