rotate-mobile
social

Salerno, arriva l'app per le vittime di violenza

L'app è un "pulsante digitale" che attiva una registrazione di sessanta secondi che sarà inviata a Spazio Donna insieme alla posizione ed al numero di telefono della richiedente. L'assessore De Roberto annuncia: "A breve tavolo istituzionale per monitorare il fenomeno"

Aiutare a distanza, ma in maniera concreta, le vittime di violenza di genere. Questo l'obiettivo dell'app presentata presso il Comune di Salerno e frutto della collaborazione fra Lions Club, Spazio Donna, Comune di Salerno e Comune di Vicenza. L'app in questione, utilizzabile su tutti i dispositivi, è un "pulsante digitale", che, una volta premuto, attiva una registrazione di 60 secondi che sarà inviata a Spazio Donna insieme al numero di telefono della richiedente ed alla posizione. 

Le dichiarazioni 

"La collaborazione fra le diverse realtà - spiega Antonio Palumbo, presidente Lions Club Salerno Host - ci ha portato qui. Ora la comunità di Salerno può disporre di un'app che permetterà alle donne di difendersi meglio nei momenti critici". Sulla stessa linea Elena Appiani, direttrice internazionale Lions Club International: "Questa app è un primato assoluto in Italia e rientra in un progetto ampio sulla violenza di genere che stiamo portando avanti in varie zone". Vilma Tabano, presidente dell'associazione Spazio Donna, parla dell'importanza di un aiuto immediato: "Avere alleati in questa battaglia così difficile è un fatto fondamentale". Fra i presenti anche l'assessore alle Pari Opportunità del Comune di Vicenza, Valeria Porelli: "Non è il primo progetto che condividiamo con Salerno. Auspichiamo che questa app, strumento pratico e non solo attività di sensibilizzazione, sia l'inizio di una collaborazione costante per combattere quella che è una vera e propria piaga sociale". 

Tavolo fra istituzioni per monitorare il fenomeno

Altro argomento centrale è rappresentato dalla necessità di compiere un monitoraggio concreto del fenomeno, a cominciare dai numeri. Per questo motivo il Comune sta pensando all'istituzione di un tavolo ad hoc con la Prefettura ed altri enti per fornire una risposta istituzionale alla problematica. "Abbiamo proposto - spiega l'assessore alle Politiche Sociali, Paola De Roberto -  un tavolo di coordinamento con tutte le istituzioni, perché i numeri vanno chiariti così come le azioni specifiche. Condividerò con l'assessore alle Pari Opportunità, Paky Memoli, l'istituzione di questo tavolo che ci permetterà di fare un'analisi del fenomeno in maniera più dettagliata e di dare risposte puntuali". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno, arriva l'app per le vittime di violenza

SalernoToday è in caricamento