social

Moria delle api: Salerno Climate Save e Salerno Animal Save in campo al Parco del Mercatello

A minacciare le api è anche l'abuso dei fitofarmaci, sostanze che sempre più spesso arrivano anche sulla nostra tavola, ad esempio nella pasta

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Sabato gli attivisti e le attiviste di Salerno Climate Save e Salerno Animal Save, si sono recati presso parco del Mercatello di Salerno, per un evento di sensibilizzazione sull'estinzione massiccia delle api (la popolazione delle api è calata del 90% dagli anni '90). Le organizzazioni hanno scelto di scendere in campo in occasione della giornata mondiale delle api, tenutasi il 20 Maggio 2021 ed istituita nel 2017 con una Risoluzione delle Nazioni Unite con il proposito di sensibilizzare decisori politici e opinione pubblica sul ruolo fondamentale delle api per l'equilibrio degli ecosistemi e per la sicurezza alimentare di tutte le specie viventi, e quindi sulla necessità di sottrarle dalla minaccia di estinzione cui sono sottoposte. Le api stanno infatti scomparendo a causa dell’abuso di pesticidi e del surriscaldamento globale della Terra prodotto dalle industrie, dall’immissione nell’aria di agenti inquinanti e, soprattutto, dagli allevamenti. A minacciare le api è anche l'abuso dei fitofarmaci, sostanze che sempre più spesso arrivano anche sulla nostra tavola, ad esempio nella pasta.

La ricerca sta cercando una soluzione al problema della moria delle api attraverso la costruzione di insetti robot in grado di impollinare le piante, ma sarà sufficiente? E soprattutto: è davvero questo il problema?

L'essere umano dovrebbe promuovere una cultura del rispetto dell'ambiente e delle creature che lo abitano invece di cercare di dominarle e sostituirsi ad esse. Per questo motivo, gli attivisti ed attiviste di Salerno Climate Save e Salerno Animal Save hanno tenuto l'evento all'insegna dei colori che rappresentano la vita e mettendo in scena un performance artistica volta a dimostrare quanto sia necessario un cambiamento repentino. Di recente si è sentito parlare di "natura che si riprende i suoi spazi", enfatizzando una retorica che vede l'uomo come un essere in opposizione alla natura, mentre invece ne è parte integrante. Bisogna ripensare l'essere umano come appartenente ad un ecosistema invece che un egosistema: ecco perché ognuno di noi può fare la differenza non solo per il pianeta ma anche per la creazione di una cultura e uno stile di vita basato sul rispetto dell'Altro, intendendo con questo termine anche il pianeta e le creature che lo popolano.

Cosa può fare ognuno di noi per le api?

Prediligere prodotti biologici totalmente a base vegetale, non usare pesticidi chimici e seminare fiori che possono fornire nutrimento alle api sul proprio terrazzo contribuirà a rendere il mondo non solo un posto migliore per le api, ma per ogni essere vivente, incluso noi stessi.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moria delle api: Salerno Climate Save e Salerno Animal Save in campo al Parco del Mercatello

SalernoToday è in caricamento