rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
social Campagna

Campagna sogna una scacchiera vivente, il protocollo di intesa tra Comune e associazione

L'obiettivo è anche la realizzazione di una scacchiera vivente nel Chiostro dell’ex chiesa della Concezione che fu, durante la Seconda Guerra Mondiale, sede di uno dei due Campi di internamento di Ebrei di Campagna

Tanta curiosità, a Campagna: grazie ad un gruppo di giovani dell’associazione Scacchistica Campagnese, infatti, il Comune guidato dal sindaco Roberto Monaco, sta mettendo a punto un protocollo d’intesa per promuovere la cultura del gioco degli scacchi e riportarla ai fasti di alcuni decenni fa.

"L’auspicio è anche quello di concorrere alla realizzazione di una scacchiera vivente nel Chiostro dell’ex chiesa della Concezione  che fu, durante la Seconda Guerra Mondiale, sede di uno dei due Campi di internamento di Ebrei di Campagna- ha annunciato il sindaco - Il gioco degli scacchi, tra gli internati Ebrei a Campagna, era molto diffuso".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna sogna una scacchiera vivente, il protocollo di intesa tra Comune e associazione

SalernoToday è in caricamento