Segnalazioni Irno / Via Dalmazia

Albero caduto in via Dalmazia, il Codacons: "Si dimettano i responsabili del verde pubblico"

Marchetti: "Succede per l’incuria e la disattenzione dell’amministrazione, più orientata ai lustrini e alla civetteria dell’apparenza piuttostoche ad una politica del fare”

Foto Figli delle Chiancarelle

Sabato pomeriggio è caduto un albero in via Dalmazia, nei  pressi  della  chiesa  San  Demetrio. Sull'accaduto, interviene l'avvocato Matteo Marchetti del Codacons: “Dalle dimensioni del ramo si può comprendere la gravità dell’accaduto - commenta  Marchetti - Più di un ramo si è staccato dal fusto: qualcuno sarebbe potuto morire. Crea ancor più sconcerto il fattose consideriamo che è accaduto in una giornata non ventosa. Questo succede per  l’incuria  e  la  disattenzione  dell’amministrazione,  più  orientata  ai  lustrini  e  alla  civetteria dell’apparenza piuttostoche ad una politica del fare”.

La denuncia

L’avvocato  Marchetti,  sottolineando  l’insostenibilità  della  situazione, invita  alle  dimissioni  i responsabili della cura del verde pubblico: “Qui si tratta della manutenzione ordinaria, il minimo indispensabile per l’incolumità pubblica. Trovo preoccupante che qualcosa di così importante come la  cura  degli  alberi  sia  ordinariamente  tralasciato.  Tutto  ciò  si  fa  ancor  più  aberrante  se consideriamo che i rami sono caduti in una zona piena di centri di aggregazione quali la chiesa, il cinema e il dopolavoro ferroviario oltre che l’edicola. Spaventa dirlo ma il peggio si è evitato solo per circostanze fortunose”. Solo lo scorso giovedì, il presidente del Codacons Campania, Enrico Marchetti e l'avvocato Matteo Marchetti sono stati sentiti in Procura a seguito della denuncia sportadall’associazione per l'albero caduto lo scorso fine gennaio in via Vinciprova. Per nuove segnalazioni: info@codaconscampania.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albero caduto in via Dalmazia, il Codacons: "Si dimettano i responsabili del verde pubblico"

SalernoToday è in caricamento