Martedì, 22 Giugno 2021
Segnalazioni Irno

Lava i vestiti nel fiume Irno, l'appello e le riflessioni dei salernitani

Il lettore: "Il vero problema non è lo straniero, ma è l'insufficienza di serie iniziative di integrazione e sensibilizzazione messe in campo da parte degli enti preposti"

E' di ieri, la segnalazione di uno straniero intento a lavare i suoi vestiti nel fiume Irno. Usando sapone, ovviamente, il giovane non ha potuto che inquinare le acque del fiume che sfocia direttamente nel mare.

L'appello

Chiedono maggiori controlli, dunque, i salernitani, affinchè le forze dell'ordine impediscano azioni dannose per l'ambiente come quella dello straniero che, tuttavia, probabilmente, non era a conoscenza del divieto di lavare gli indumenti nel fiume.

La riflessione dell'utente

"Certamente l'uomo che ha strofinato con il sapone i suoi vestiti era ignaro della norma che vieta tale azione, nonchè delle sue ragioni legate all'inquinamento - osserva un  lettore-  Il problema non è rappresentato dallo straniero in questione, il quale, probabilmente non avendo un lavabo, ha pensato di ricorrere al fiume, come si usa in alcuni Paesi, per pulire gli abiti. Il vero problema è l'insufficienza di serie iniziative di integrazione e sensibilizzazione per gli stranieri, da parte degli enti preposti, che consentano una convivenza pacifica, nel rispetto dell'ambiente e delle leggi del nostro Paese. Qualcuno gli ha spiegato che qui è vietato versare sapone nel fiume? Non credo. La colpa dell'accaduto, quindi, è prima di tutto di chi non informa gli stranieri sulle nostre leggi".

Fotoreporter Guglielmo Gambardella

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lava i vestiti nel fiume Irno, l'appello e le riflessioni dei salernitani

SalernoToday è in caricamento