menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercatello, a piazza Monsigor Grasso nessuno taglia l'erba e raccoglie rifiuti

La rotatoria è invasa dagli arbusti, ci sono carte e bottiglie nelle aiuole. I residenti segnalano disagi e l'alzata del panno, lo scorso 11 agosto, si è svolta nel degrado

A Mercatello il malcontento dei residenti cresce veloce e incotrollato, come le piante di piazza Monsignor Grasso. Nessuno le taglia, la rotatoria è ormai diventata un piccolo bosco e la statua che è posizionata al centro, quella del Monsigore, può essere solo intravista. Inoltre le aiuole sono sporche (ricettacolo di carte e bottiglie) e le chiome degli alberi, soprattutto quelli sul marciapiede dopo l'edicola, lambiscono i primi piani dei palazzi. Piazza Monsignor Grasso dovrebbe essere porta d'ingresso alla città, "la cartolina" per il turista che attraverso Salerno da Sud a Nord oppure il gioiellino di un quartiere che si distingue per dinamismo, iniziative, tradizione. L'11 agosto, ad esempio, è stata celebrata l'alzata del Panno, evento religioso in onore di Santa Maria a Mare. Raccontano che, al momento di issare il drappo, sia stato evidente l'imbarazzo dei residenti ma anche di alcuni politici presenti. I vigili urbani hanno preso nota, le segnalazioni dei residenti sono giornaliere ma la piazza è ancora invasa da erba alta e rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento