"Scarico illegale di fanghi e odori naudebondi nel fiume Sele": la denuncia di un lettore

Una vera e propria emergenza ambientale ci viene segnalata da Oliveto Citra. L’auspicio è che gli addetti ai controlli intervengano il prima possibile per garantire la pulizia del fiume e soprattutto la tutela della salute dei cittadini

Il fiume Sele (Foto G.Gambardella)

Una vera e propria emergenza ambientale ci viene segnalata da Oliveto Citra. E, in particolare, dai residenti della contrada Ionta, che da più di cinque anni sono costretti a sentire odori nauseabondi che – secondo loro – sarebbero provocati dallo scarico di fanghi e acque non trattate (maleodoranti) nel fiume Sele. “Purtroppo – ci scrive un lettore – siamo inermi e la puzza continuiamo a sentirla”. L’auspicio è che gli addetti ai controlli intervengano il prima possibile per garantire la pulizia del fiume e soprattutto la tutela della salute dei cittadini.

Foto di Guglielmo Gambardella

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Allaccio abusivo alla rete Enel: arrestato il titolare de "Il Giardino degli Dei H24"

Torna su
SalernoToday è in caricamento