"Scarico illegale di fanghi e odori naudebondi nel fiume Sele": la denuncia di un lettore

Una vera e propria emergenza ambientale ci viene segnalata da Oliveto Citra. L’auspicio è che gli addetti ai controlli intervengano il prima possibile per garantire la pulizia del fiume e soprattutto la tutela della salute dei cittadini

Il fiume Sele (Foto G.Gambardella)

Una vera e propria emergenza ambientale ci viene segnalata da Oliveto Citra. E, in particolare, dai residenti della contrada Ionta, che da più di cinque anni sono costretti a sentire odori nauseabondi che – secondo loro – sarebbero provocati dallo scarico di fanghi e acque non trattate (maleodoranti) nel fiume Sele. “Purtroppo – ci scrive un lettore – siamo inermi e la puzza continuiamo a sentirla”. L’auspicio è che gli addetti ai controlli intervengano il prima possibile per garantire la pulizia del fiume e soprattutto la tutela della salute dei cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foto di Guglielmo Gambardella

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

Torna su
SalernoToday è in caricamento