social

Seicento km in bici per festeggiare la laurea: Raffaele, Giovanni e Arnaldo sulla via Silente

Giunti con il treno alla stazione di Vallo-Castelnuovo, hanno raggiunto Velina, snodo cruciale del tracciato: ad accoglierli, Simona Ridolfi, presidente della associazione e Carmen Galzerano, socia e collaboratrice

Un viaggio avventura sulla Via Silente per festeggiare la loro laurea. Tanta curiosità, per l'iniziativa di tre amici cicloamatori salernitani, Raffaele, Giovanni e Arnaldo che, dopo la laurea in fisioterapia, hanno deciso di percorrere  600 km, suddivisi in 15 tappe, nel Parco del Cilento.

Raffaele, Giovanni e Arnaldo sono i primi viandanti della via Silente a registrarsi nel nuovissimo infopoint aperto dall’associazione omonima. Giunti con il treno alla stazione di Vallo-Castelnuovo, hanno raggiunto Velina, snodo cruciale del tracciato: ad accoglierli, Simona Ridolfi, presidente della associazione e Carmen Galzerano, socia e collaboratrice.

Parla la presidente Ridolfi

 A meno di una settimana dall'apertura nel nostro infopoint abbiamo già sottoscritto un importante protocollo di intesa tra Sottosezione CAI "Montano Antilia", ass. Via Silente e ViviCilento per la realizzazione della seconda edizione di Cilento Destination. Ci siamo confrontati a lungo con Legambiente, nella persona di Michele Buonomo, per implementare il progetto come Sistema di Controllo Ambientale sul territorio. Abbiamo attinto dall'esperienza di esperti del settore turistico come Elisabetta Ely Schiavo e messo in cantiere la realizzazione, finalmente, di una catena di Infopoint nell'area parco. Ma soprattutto abbiamo accolto i nostri viandanti, destinatari ultimi di tutta questa passione e del nostro lavoro.

Invitiamo tutte le associazioni che organizzano attività di escursionismo lento ( Trekking, equitazione, rafting, arrampicata ecc.) a farci visita e a portarci il loro materiale informativo. Come presidente della Associazione Via Silente mi riservo uno spazio per ringraziare le persone che hanno reso possibile l'apertura di questo importantissimo punto di informazione. La via Silente ha bisogno di lungimiranza, intelligenza, passione, determinazione. O semplicemente ha bisogno di persone che sappiano cogliere l'invito a pedalare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seicento km in bici per festeggiare la laurea: Raffaele, Giovanni e Arnaldo sulla via Silente

SalernoToday è in caricamento