"Chi non ha prenda, chi ha doni”: lo spot sul “Piatto Sospeso”, Galahad attiva anche i tutor sociali

Vista la crescente richiesta di aiuto da parte di cittadini, stranieri e non, su questioni burocratiche, legali, di assistenza sanitaria e di ricerca del lavoro, Galahad offre il suo supporto a giovani e meno giovani bisognosi di una mano

“Chi non ha prenda, chi ha doni”: è questo il titolo del nuovo spot progresso del Centro per la Legalità di Salerno. Incentrato sulla nuova iniziativa solidale messa in campo dalla cooperativa sociale Galahad, con il patrocinio dell'Assessorato alle Politiche Sociali Comune di Salerno e con il supporto del Nucleo Comunale della Protezione Civile, il video ha come protagonisti i giovani utenti del Centro per la Legalità sito presso il Centro di Aggregazione di Matierno. L’obiettivo è quello di sensibilizzare la cittadinanza ad aderire al “Piatto Sospeso” che vede coinvolti oltre 20 locali cittadini che donano ogni mese due pranzi o cene alle famiglie in difficoltà. A queste ultime, se impossibilitate all’asporto, il piatto viene consegnato a domicilio dai volontari della Protezione Civile. Accanto all’azione generosa dei gestori dei locali, il progetto consente, a chi lo desideri, di lasciare sospeso un piatto per chi è in difficoltà presso i locali aderenti che offriranno poi quel piatto sospeso a chiunque, in stato di bisogno, lo richieda. Già tante, le adesioni dei salernitani: con lo spot progresso del Centro per la Legalità, dunque, si rinnova l’invito per chi può, a donare e per chi non può, a usufruire del servizio. 

Guarda lo spot>>>Clicca qui

I tutor sociali

Nell’ambito del Centro per la Legalità, Galahad amplia e rafforza le sue attività: accanto ai laboratori educativo-formativi, creativo-sartoriali e multimediali finalizzati a rendere i più giovani portatori di messaggi positivi rivolti alla comunità tutta, la cooperativa ora, offre supporto e orientamento a chiunque sia in difficoltà. Vista la crescente richiesta di aiuto da parte di cittadini, stranieri e non, su questioni burocratiche, legali, di assistenza sanitaria e di ricerca del lavoro, Galahad offre il suo supporto, momentaneamente a distanza per le norme anti-covid, a giovani e meno giovani bisognosi di una mano. La modalità per richiedere aiuto è semplice: basta inviare una mail a galahadsalerno@hotmail.it specificando il tipo di aiuto richiesto e lasciando un riferimento di contatto: i volontari della cooperativa provvederanno, quindi, ad analizzare la domanda di aiuto e a ricontattare i destinatari dell’intervento, orientandoli o accompagnandoli poi nel percorso di risoluzione della problematica del caso. “Ci è capitato di aiutare giovani stranieri a ricercare un lavoro, banalmente elaborando un curriculum vitae e agevolando la ricerca delle offerte on-line. O, ancora, di indirizzare persone svantaggiate in percorsi di assistenza legale o medica, tramite l’accompagnamento e il supporto pratico presso le strutture e i centri del settore presenti sul territorio: abbiamo appurato come, specie per i giovani stranieri, ma non solo, sia necessario un iniziale sostegno nell’iter burocratico previsto in tema legale, fiscale, sanitario e lavorativo. Al di là di eventuali problemi linguistici, non tutte le procedure richieste agli utenti dai pubblici uffici sono di facile effettuazione per chi non possiede un bagaglio culturale ed esperienziale idoneo. E’ frequente, quindi, che una persona non riesca a risolvere problematiche serie e importanti per la sua vita, perché lasciata sola. In tal contesto la figura di un tutor si rivela salvifica per chi ha bisogno che, grazie all’azione di accompagnamento, sarà quindi munito degli strumenti sufficienti per poter proseguire in futuro autonomamente il suo percorso”, ha spiegato la presidente di Galahad, la giornalista Marilia Parente. Un nuovo prezioso servizio, dunque, è stato attivato in favore di chiunque ne avesse bisogno. Per info: galahadsalerno@hotmail.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento