rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
social Eboli

Emergenza Ucraina, Maria e la sua famiglia accolte da una famiglia solidale: il racconto dell'ex sindaco di Eboli

Cariello: "Maria e la sua famiglia, grazie all'accoglienza eccezionale della famiglia Ferrazzuolo, con la signora Filomena Riviello di ben 94 anni ed i suoi figli Vito e Palmina Ferrazzuolo, oggi sono al sicuro e possono stare insieme in attesa che questa assurda guerra finisca"

Dopo oltre 10 giorni dal folle gesto di Putin, questa mattina ho incontrato a Eboli, appena arrivati dall'Ucraina, i figli di Maria: Luda 36 anni, Aia  32 anni, i suoi nipoti Diana 17 anni, Vitalina 8 anni, Stella  4 anni, Anna 2 anni e il loro amico a 4 zampe Arci.

Maria è Ucraina ma vive a Eboli da tantissimi anni ed io ho avuto la fortuna di incontrarla e conoscerla perché si è presa cura della mia cara madre Pupetta malata di Alzheimer. Attraverso gli occhi e i racconti di Maria ho vissuto il suo legame forte e saldo con la sua famiglia lontana, con i suoi figli e quando la sera via Skype si collegava con loro da casa di Pupetta era sempre una grande emozione. 

Lo racconta l'ex sindaco di Eboli, Massimo Cariello. "La stessa, grande emozione che ho ritrovato oggi nei suoi occhi mista a tristezza e preoccupazione per un futuro incerto e per gli affetti lasciati lontano in questo momento complicato. - continua Cariello, condividendo la storia sui social -  Maria e la sua famiglia, grazie all'accoglienza eccezionale della famiglia Ferrazzuolo, con la signora Filomena Riviello di ben 94 anni ed i suoi figli Vito e Palmina Ferrazzuolo, oggi sono al sicuro e possono stare insieme in attesa che questa assurda guerra finisca.  Quanto dispiacere. Quanto dolore. Non esiste una guerra che risolve altre guerre. E non enfatizziamo nessun comportamento violento.  Le guerre, ce lo insegna la vita, non hanno mai prodotto nulla di buono.  E gli Italiani che sono un popolo meraviglioso, come dimostrato da fatti concreti dalla famiglia Ferrazzuolo/ Riviello, con l'accoglienza e la solidarietà stanno dicendo ai potenti del mondo di fermarsi. Non rispondiamo alla violenza con la violenza. Riflettete!", conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Ucraina, Maria e la sua famiglia accolte da una famiglia solidale: il racconto dell'ex sindaco di Eboli

SalernoToday è in caricamento