rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
social Fisciano

Dall'Ucraina alla Valle dell'Irno, tra dolori e speranze: mamma, papà e bimbi accolti da Claudia e Paolo, come unirsi alla rete d'aiuto

Tramite la rete di privati e istituzioni messa in campo dalla Domus Familia Felix capitanata da Loredana Paglionico, in collaborazione, tra gli altri, con le amministrazioni comunali di Fisciano e Mercato San Severino, la coppia ha dunque teso una mano ad Andreana, 13enne, Soatoslavo di 8 anni, Marco e Ilia di 5 anni e ai loro genitori

Dolcetti e sorrisi, offrendo calore familiare a chi, costretto ad abbandonare la propria casa e i propri affetti, è giunto nel nostro territorio provinciale. Ad accogliere i primi ucraini in fuga dalla guerra, oggi, Claudia a Paolo che hanno aperto le porte della loro abitazione nella Valle dell'Irno ad una famiglia con profonde cicatrici nel cuore e negli occhi. Tramite la rete di privati e istituzioni messa in campo dalla Domus Familia Felix capitanata da Loredana Paglionico, in collaborazione, tra gli altri, con le amministrazioni comunali di Fisciano e Mercato San Severino, la coppia ha dunque teso una mano ad Andreana, 13enne, Soatoslavo di 8 anni, Marco e Ilia di 5 anni e ai loro genitori. A supportarli, anche lo sportello dei tutor sociali della cooperativa sociale Galahad insieme alla parrocchia San Demetrio Martire di Salerno, dove è appena iniziata una raccolta di beni alimentari non deperibili destinata proprio agli ucraini giunti nel salernitano. Di oggi, la richiesta giunta allo sportello anche di scarpe per donna numero 39 e per bambino maschio numeri 30/31 e 32 che è possibile donare sempre presso i locali parrocchiali di San Demetrio, ogni martedì, giovedì e sabato dalle 17 alle 18.30. Già tante le donazioni pervenute che saranno smistate attraverso la Domus Familia Felix a chi è fuggito dalla guerra.

I dettagli

Chiunque volesse unirsi alla rete di accoglienza per gli ucraini o donare beni alimentari, può contattare il numero dedicato: 3792333998. Notevole, la risposta ai primi appelli di aiuto da parte dei salernitani: ancora una volta, il nostro territorio conferma il suo grande cuore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'Ucraina alla Valle dell'Irno, tra dolori e speranze: mamma, papà e bimbi accolti da Claudia e Paolo, come unirsi alla rete d'aiuto

SalernoToday è in caricamento