rotate-mobile
social Nocera Inferiore

Prima comunione a Villa dei Fiori: la bella storia di un bambino autistico di nome “Giulio”

A cerimonia conclusa, la famiglia ha voluto esprimere nero su bianco la propria riconoscenza, con una toccante lettera inviata alla proprietà di Villa dei Fiori e al personale che da due anni assiste il giovane

Una bella storia arriva da Villa dei Fiori, alle prese in questi giorni con la vicenda relativa al trasferimento dei disabili gravi nelle Rsa. Giulio – il nome è di fantasia per tutelarne la privacy – è un bambino autistico con assenza di linguaggio e deficit intellettivo, che compirà tra qualche mese 12 anni. Da quasi due è ricoverato a Villa dei Fiori, dove viene amorevolmente assistito e curato. Nei giorni scorsi, l’intera Casa di cura di Nocera Inferiore ha messo in moto una straordinaria macchina – fatta di organizzazione e di assistenza ma anche e soprattutto di amore e disponibilità – perché Giulio, com’era nella volontà della famiglia, contraesse la sua Prima Comunione.

La cerimonia

L’emozione è stata tanta, per il piccolo Giulio, per i suoi genitori, ma anche per lo staff medico e paramedico di Villa dei Fiori, che si è premurato oltre ogni limite perché Giulio vivesse al meglio questo importante momento della sua vita.Così è stato e tutto è andato per il meglio, tra sorrisi di gioia e lacrime di emozione. A cerimonia conclusa, la famiglia ha voluto esprimere nero su bianco la propria riconoscenza, con una toccante lettera inviata alla proprietà di Villa dei Fiori e al personale che da due anni assiste Giulio.“La famiglia C. – si legge - Vi ringrazia per il gesto gentile che avete avuto per nostro figlio. Ma un grazie non basta per tutto quello che avete fatto in questi due anni e per i risultati raggiunti da Giulio. Grazie a tutto lo staff di Villa dei Fiori, alla loro presenza nella nostra famiglia, al supporto che non ci hanno fatto mai mancare in questi due anni. Giulio è felicissimo e, con lui, tutti noi”. L’amore e l’umanità hanno vinto davvero, e la gioia di Giulio è valsa a dimenticare – almeno per un giorno – la scarsa o nulla sensibilità di chi pensa di risparmiare sulla pelle di Giulio e di tanti bambini come lui. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima comunione a Villa dei Fiori: la bella storia di un bambino autistico di nome “Giulio”

SalernoToday è in caricamento