rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
social

Confagricoltura: i vini salernitani al Merano Wine Festival

Un mix di aziende vitivinicole, tra già affermate, in consolidamento e di recente costituzione, in rappresentanza di un movimento che si sta sempre di più strutturando e guarda con fiducia ai mercati nazionale ed esteri

Una qualificata rappresentanza di aziende agricole del Salernitano ha partecipato al Merano Wine festival per iniziativa di Confagricoltura Salerno e della Camera di Commercio. All’appuntamento fieristico, che ha aperto i battenti lo scorso venerdì e si conclude oggi, la delegazione salernitana, capitanata da Carmine Libretto e Giovanni Giugliano di Confagricoltura Salerno, era composta dalle Cantine Marisa Cuomo di Furore, Barone di Rutino e Guerritore di Baronissi.

L'iniziativa

Un mix di aziende vitivinicole, tra già affermate, in consolidamento e di recente costituzione, in rappresentanza di un movimento che si sta sempre di più strutturando e guarda con fiducia ai mercati nazionale ed esteri. E non sono mancati i riconoscimenti per la qualità dei vini: due alla Cantina Guerritore e uno per il Fiano della Cantina Barone.Ma al Merano Wine festival, sotto le insegne di Confagricoltura, hanno trovato una vetrina espositiva anche altre eccellenze dell’agricoltura campana: i formaggi di capra del Cilento della Tenuta Principe Mezzacane; i vini irpini della Tenuta del Meriggio; la pasta realizzata con lavorazione artigianale del pastificio Marulo di Torre Annunziata, l’olio di Confoliva, le castagne della Società agricola Talea. Tutti prodotti proposti alla cena di Confagricoltura e sapientemente preparati da chef stellati. Spazio anche al Gal degli Alburni “I sentieri del buon vivere”, comprensorio rappresentato a Merano dal sindaco di Corleto Monforte Filippo Ferraro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confagricoltura: i vini salernitani al Merano Wine Festival

SalernoToday è in caricamento