Zipline sul Fiordo di Furore: tutto pronto per l'inaugurazione

Giovedì 23 maggio la società Zipline Italia di Salerno presenterà in anteprima, ai sindaci della costiera amalfitana ed agli operatori turistici, il primo impianto di volo dell’angelo in costiera amalfitana

Conto alla rovescia per l'inaugurazione della zipline sul Fiordo di Furore. Giovedì 23 maggio alle ore 11, in uno scenario unico al mondo, Patrimonio dell'Unesco, tra le rinomate località di Amalfi e Positano, di fronte all'Isola di Capri, in uno degli angoli più suggestivi della Divina Costiera Amalfitana, sul Fiordo di Furore, la società Zipline Italia di Salerno presenterà in anteprima, ai sindaci della costiera amalfitana ed agli operatori turistici, il primo impianto di volo dell’angelo in costiera amalfitana. L’inaugurazione al pubblico, alla presenza delle Autorità, ci sarà invece nei primi giorni del mese di giugno.

 

L'impianto

La stazione di partenza è situata in località Schiato del Comune di Furore, mentre quella di arrivo è in località Punta Tavola nel Comune di Conca dei Marini. La zipline consentirà ai visitatori di scivolare verso il mare, con la sola forza di gravità, agganciati in tutta sicurezza tramite un’apposita imbracatura ad un cavo di acciaio, ad una velocità che consente di ammirare tranquillamente il paesaggio circostante e scorgere le bellezze della Divina Costa. L’impianto, unico nel suo genere, realizzato in project financing, ossia senza oneri finanziari per la pubblica amministrazione, si andrà ad aggiungere alla già ricchissima offerta turistica della Divina costiera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I voli

"Sarà possibile volare di giorno e tuffarsi in un mare dai colori blu cobalto e verde turchese, oppure al tramonto tra le mille sfumature tra il giallo ed il rosso che il sole dà quando piano piano si adagia in mare, o di sera, quando la luna, eterna sirena, si specchia nel mare, invitando i più romantici a toccarla - spiegano dalla società - La ZipLine è un attrattore di nuova concezione, che consente una fruizione innovativa del patrimonio ambientale e che, rispondendo ad una nuova esigenza e ad un nuovo modo di intendere il tempo libero e lo svago, concede sempre più di cogliere nuove esperienze e nuove emozioni. Un'avventura a contatto con la natura attraversando paesaggi unici, alla ricerca ed alla scoperta della vera anima del territorio. La realizzazione dell’impianto del volo dell’angelo nasce dall’amore per il territorio dei sindaci di Furore e Conca dei Marini, Ferraioli e Frate, e dalla tenacia e lungimiranza del cavalier Massimo Boccia, amministratore della società realizzatrice  Zipline Italia di Salerno (www.ziplineitalia.it), che dopo anni di lunghi iter burocratici, ha visto finalmente realizzarsi il sogno, coadiuvato dalla consulenza legale dello Studio Legale Boccia di Salerno e da quella tecnica dello Studio di Ingegneria Tondini e Figliano di Salerno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento