La pioggia come ricchezza: Contursi Terme eccelle nel recupero acque piovane

La cittadina della provincia di Salerno presa a modello dall'ultimo rapporto ONRE per l'innovazione energetica, sul tema particolare dell'obbligatorietà del recupero dell'acqua piovana su tutto il territorio

Contursi Terme rappresenta l’eccellenza per il recupero delle acque piovane nel Sud Italia. È questo il dato gratificante che incassa la cittadina salernitana, secondo l’ultimo rapporto ONRE riguardante l’innovazione energetica in edilizia. Il documento del 2013 dal titolo “Innovazione Energetica in Edilizia - I regolamenti Edilizi comunali e lo scenario dell’innovazione energetica e ambientale in Italia”, redatto da esperti di Legambiente e Cresme, analizza tutti i settori dell’edilizia e di come a livello legislativo locale, siano prese misure efficaci in merito al risparmio energetico. 


Tra i vari comuni elogiati nel rapporto una nota di merito è data a Contursi Terme per quanto riguarda il recupero delle acque meteoriche.  L’attenzione alla risorsa idrica è un fattore imprescindibile per la sostenibilità in edilizia. In ben 556 comuni il tema è affrontato giungendo a legiferare in tal senso. Il 97% dei comuni che obbliga al recupero delle acque metereologiche si trova al centro-nord. Nella quasi totalità dei casi il recupero delle acque è però obbligatorio solo se le superfici, definite “a verde”, siano di almeno 100 metri quadri.  In alcune regioni come l’Umbria si è provveduto ad approvare Leggi Regionali che impongono il recupero delle acque piovane per la manutenzione delle aree verdi, per l’alimentazione delle reti antincendio e, addirittura, per gli autolavaggi. 


Lo scarto che rende la normativa di Contursi Terme una vera eccellenza nel panorama italiano è che ha ridotto ulteriormente la superficie minima per il recupero delle acque rispetto agli standard nazionali, portando il volume obbligatorio a essere non meno di 50litri ogni metro quadrato, come sancito dall’articolo 184 del Regolamento Edilizio Comunale. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
SalernoToday è in caricamento