rotate-mobile
Earth Day Italia

La colazione da Mc Donald's, ma che il latte sia salernitano

La Coldiretti annuncia la disponibilità dei produttori di latte a poter rifornire il colosso americano che

Mc Donald’s punta anche un nuovo target ovvero quello della colazione. Non solo la ristorazione dei pasti tradizionali di pranzo e cena competerà con il colosso americano che da anni ha preso tutta , o quasi, la fetta di consumatori amante, o che è costretta, a pasti fast-food ma da oggi anche i bar. Se infatti la prima colazione italiana è praticamente un must per tutti, irrinunciabile un buon caffè o il binomio “cornetto e cappuccino”, oggi la multinazionale dalla grande M tenta di accaparrarsi anche questa importante fetta di mercato,  attraverso martellanti campagne promozionali sui diversi media che pubblicizzano il nuovo breakfast.

La colazione che non c’era ora c’è, e la Coldiretti salernitana segnala al colosso a stelle e strisce, la disponibilità dei suo soci locali a poter garantire quotidianamente l’approvvigionamento di prodotti esclusivamente locali per la preparazione della colazione, oltre a naturalmente tutti gli altri piatti in menù. Il direttore Sangiorgio spiega “ In provincia di Salerno operano centinaia di imprese agricole che sono pronte per la stipula di contratti di filiera”, augurandosi che il cappuccino di Mc Donald’s venga preparato solo con latte di qualità proveniente da allevamenti locali e che dolci e croissant non siano importati.

Insomma se la globalizzazione alimentare arriva poderosa in ogni ambito della ristorazione, si spera che almeno le materie prime possano essere locali, e di quelle buone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La colazione da Mc Donald's, ma che il latte sia salernitano

SalernoToday è in caricamento