Post Covid/ Mercato immobiliare: cosa è cambiato e cosa potrebbe accadere

Aurelio: "L’agente immobiliare ha dovuto incrementare, tra le proprie abilità, l’uso del proptech (dall’inglese property, proprietà, technology, tecnologica)"

Il lockdown ha stravolto ogni categoria. Anche quella degli agenti immobiliari, come ci racconta Anna Aurelio di Pellezzano. "Con il lockdown non sono state più possibili visite in loco, pertanto la procedura prevedeva che al cliente venisse inviato lo screening dell’immobile (scheda tecnica,foto e\o video) effettuando colloqui in videochiamata durante i quali l’acquirente potesse chiedere al suo agente di fiducia di inquadrare dettagli non apparsi nei dati inviati", ha spiegato la dottoressa Aurelio che ha anche sottolineato come l’agente immobiliare abbia dovuto incrementare, tra le proprie abilità, l’uso del proptech (dall’inglese “property” proprietà “technology” tecnologica), un nuovo tipo di approccio che vede le tecnologie e il digitale, appunto, applicati al settore immobiliare. "Al di là del particolare periodo, questa procedura è diventata di uso corrente e viene attuata prima della visita dell’immobile", ha aggiunto. 

Circa l’andamento del mercato immobiliare, post pandemia, la stessa Aurelio ha fornito un quadro dettagliato della situazione attuale e futura:


Il mercato immobiliare ha risentito dell’emergenza COVID-19 che ha colpito non solo il residenziale, ma anche il commerciale. Il Rapporto 2020 sul settore immobiliare commerciale in Europa ha evidenziato che lo stesso ha visto, a chiusura del 2019, un calo del 28% rispetto l’anno precedente.

Analizzando l'andamento degli ultimi anni, il Rapporto ha sottolineato un progressivo calo negli ultimi cinque anni, situazione sicuramente non destinata a mutare per il 2020 durante il quale, a causa del coronavirus, si prevede un'ulteriore contrazione degli investimenti del 30% in Europa e del 25% in Italia. In quest’anno, il fatturato del mercato immobiliare italiano, in aumento del 3,4% nel 2019, è atteso in diminuzione di circa 27 punti percentuali. Lo stesso studio segnala che una prima ripresa potrebbe arrivare anche nella prima metà del 2021.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • "Pizza drive" ai tempi del Covid/ "L'Angelo e il Diavolo" si attrezza per il nuovo servizio

  • Post Covid/ Igiene e fatturato: il futuro di estetisti, parrucchieri, centri benessere

  • Post Covid/The Space Cinema modifica temporaneamente gli orari

  • Post Covid/ Sport consentiti con il nuovo Dpcm: capienza e quarantena

  • Post Covid/Ingressi "controllati" negli uffici, il Comune di Roccapiemonte si organizza

Torna su
SalernoToday è in caricamento