Post Covid/Le forze dell'ordine onorano San Michele Arcangelo a Salerno

Monsignor Andrea Bellandi, nella Sua omelia, ha ricordato l’importanza di avere anche in questi tempi una visione trascendentale della vita, invitando a guardare alla figura dell’Arcangelo Michele come simbolo di speranza

Momenti di commozione, oggi, 29 settembre, al Duomo di Salerno. Gli uomini e le donne della Polizia di Stato della provincia di Salerno hanno onorato il loro Santo patrono, San Michele Arcangelo. La Santa Messa celebrativa è stata officiata questa mattina, nella Cattedrale di Salerno, dall’Arcivescovo Metropolita di Salerno-Campagna-Acerno Monsignor Andrea Bellandi, insieme al Cappellano Provinciale della Polizia di Stato don Giuseppe Greco, alla presenza del Prefetto Francesco Russo, del Questore Maurizio Ficarra, e di altre autorità civili e militari.

La cerimonia

Alla cerimonia hanno partecipato anche le rappresentanze del personale della Questura di Salerno, degli Uffici delle Specialità, dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, dei familiari delle “Vittime del Dovere” e dei “Caduti in Servizio”, il tutto nel rispetto della normativa sanitaria anti Covid 19. Monsignor Andrea Bellandi, nella Sua omelia, ha ricordato l’importanza di avere anche in questi tempi una visione trascendentale della vita, invitando a guardare alla figura dell’Arcangelo Michele come simbolo di speranza che meglio di ogni altro rappresenta il servizio che le donne e gli uomini della Polizia di Stato sono chiamati a compiere a favore di tutta la nostra comunità. Alle parole del Vescovo, è seguito l’intervento del Questore Maurizio Ficarra che ha ringraziato tutti i presenti, rinnovando i sentimenti di stima e di amicizia ai responsabili provinciali e agli appartenenti delle altre Forze di Polizia per lo sforzo congiunto messo in campo in questi mesi di emergenza sanitaria nella complessa attività di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, nonché della salute pubblica. Un particolare plauso è stato rivolto agli operatori di Polizia che nelle diverse situazioni del vivere quotidiano si sono fatti apprezzare per professionalità, dedizione e sensibilità, dimostrando grande spirito di servizio e di vicinanza ai cittadini

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Post Covid/Le prime comunioni ai tempi dell'emergenza: ecco cosa cambia

  • "Pizza drive" ai tempi del Covid/ "L'Angelo e il Diavolo" si attrezza per il nuovo servizio

  • Post Covid/Nuovo parco a Capezzano, ad inaugurarlo è solo Topolino: norme anti-Covid rispettate

  • Post Covid/ Sport consentiti con il nuovo Dpcm: capienza e quarantena

Torna su
SalernoToday è in caricamento