Post Covid/ Madonna dell'Olmo a Cava: festa sobria, no a fuochi e bancarelle

Annullati i tradizionali mercatini con le bancarelle lungo il corso porticato. Dall'agenda scompare ogni altro evento civile, compreso lo spettacolo pirotecnico: non fu realizzato a conclusione della Festa di Montecastello ed era stato rimandato ai festeggiamenti della Santa Patrona

Festa sobria: fede e raccoglimento ma senza giostre e bancarelle. L'emergenza sanitaria non è cessata, sicurezza e salute restano le parole d'ordine. Cava de' Tirreni si adegua: oggi, 8 settembre, è il giorno della festa patronale, i cavesi onorano la Madonna dell'Olmo, la Santa Patrona. Lo faranno, però, rinunciando al consueto corollario di dolciumi e fuochi d'artificio che, da tradizione, scandiscono i momenti della festa.

La decisione

L'amministrazione comunale, d'intesa con il parroco della Basilica Pontificia Santuario Santa Maria Incoronata dell’Olmo, don Giuseppe Ragalmuto, ha stabilito che lo sviluppo dei contagi rende inevitabile lo snellimento del programma. Dall'agenda sono scomparsi gli appuntamenti civili. Spazio, dunque, soltanto al programma delle celebrazioni religiose, a cura dei Frati Filippini. Sono stati annullati i tradizionali mercatini con le bancarelle lungo il corso porticato e ogni altro evento civile, compreso lo spettacolo pirotecnico che non fu realizzato a conclusione della Festa di Montecastello e venne rimandato ai festeggiamenti della Santa Patrona.

Il messaggio del sindaco

Il primo cittadino di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, si è rivolto alla comunità cavese attraverso un post pubblicato sulla propria pagina Facebook: "Oggi è la nostra Festa Patronale. La festa più sentita ed attesa da noi cavesi. Quest’anno ci mancheranno le bancarelle, le giostre e tutto quel contorno che rendeva particolare l’atmosfera in città. Non abbiamo rinunciato ai concerti bandistici che animeranno, in ogni caso, il centro storico. Ma il senso più profondo non cambia. Affidiamoci e ritroviamoci, come comunità, intorno alla nostra Patrona, auspicando per tutti noi tempi meno inquieti ed incerti".

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Post Covid/L'epidemia "trasforma" la festa di San Matteo, niente processione ma più riflessione

  • Post Covid/Salerno non rinuncia a celebrare il suo Patrono: tutto pronto per le Giornate Matteane

  • Post Covid/ San Matteo 2020: veglia al posto della processione ed accesso alla Pontificale solo su invito

  • Post Covid/ prove generali di ritorno a scuola per gli alunni del Costa

  • Post Covid/ Madonna dell'Olmo a Cava: festa sobria, no a fuochi e bancarelle

  • Post Covid/Il virus non rovina l'estate dei piccoli salernitani, bilancio positivo per i centri estivi

Torna su
SalernoToday è in caricamento