menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno striscione commemorativo affisso nel quartiere Pastena di Salerno

Uno striscione commemorativo affisso nel quartiere Pastena di Salerno

24-05-1999: Salerno ricorda le giovani vittime del treno Piacenza - Salerno

Diciotto anni fa la tragedia del rogo che strappò alla vita quattro tifosi della Salernitana. Quest'oggi gli ultras hanno omaggiato la loro memoria con diversi striscioni affissi in città: "Trascorrono gli anni, il vuoto resta"

“24 maggio 1999 - 24 maggio 2017. Trascorrono gli anni, il vuoto resta, mai dimenticati da quella maledetta trasferta”. Così recitano alcuni striscioni affissi in alcuni punti della città di Salerno per omaggiare la memoria di Simone, Ciro, Enzo e Peppe, quattro giovanissimi supporter della Salernitana che in quel nefasto lunedì 24 maggio 1999 furono strappati alla vita per via di un maledetto rogo appiccato al treno proveniente da Piacenza che riportava a casa 1500 tifosi granata. Un dramma che ancora oggi è una ferita grondante di sangue che stenta a rimarginarsi, una fitta al cuore per tutti di tifosi della Salernitana che vissero quei momenti tragici, un dolore inenarrabile invece per tutti quei parenti che all'improvviso persero tutto, e oggi a 18 anni dai fatti, ovattato solo dall'inesorabile incedere del tempo che passa.

Purtroppo nessuno riporterà quei figli nelle braccia ancora tese delle madri, madri che in cuor loro attendono ancora il loro ritorno e che nell'aria sentono ancora i loro profumi (finanche la loro presenza). Di questa immane tragedia però è giusto conservarne la memoria, per non dover essere qui, un giorno, a dover raccontare altri episodi che con il calcio e la vita, soprattutto, non hanno nulla a che fare. Un monito insomma, soprattutto per quelle giovani generazioni che non hanno vissuto quei terribili attimi che fecero sprofondare in un baratro di dolore l'intera città. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento