menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitana-Catanzaro, 0-0: i Granata faticano e conquistano solo un punto

L'efficace tattica di contenimento ospite costringe Mendicino e soci ad un gara spinosa in cui non riescono a trovare il colpo risolutore. Sono tre le chiare occasioni da rete fallite in avvio e poi impattano contro le barriere erette dagli ospiti

Sbuffano i padroni di casa sul pesante manto di gioco dell'Arechi. I Granata grondano sudore sotto la pioggia di un grigio pomeriggio. Hanno tre nitide palle gol nella fase iniziale del match ma il portiere ospite, Bindi, è bravo in tutte e tre le circostanze a tenere in piedi i suoi. Segue una partita a ritmi bassi in quanto il Catanzaro, a trazione posteriore nel gioco, è abile ad addormentare i ritmi e ad annidiarsi, tra le maglie dei giocatori della Salernitana. Non c'è il colpo che vale la partita per la truppa di mister Gregucci che, non trovando spazi, gioca per lunghi tratti contratta. All'esito della contesa è 0-0 per un punto che tiene ad alta quota i calabresi e lascia la Salernitana al settimo posto, tallonata a stretto giro di posta da tre squadre.

LA PARTITA. Ventinovesimo atto del campionato di lega Pro I divisione girone B. Non ci sono nè titolari nè riserve per mister Gregucci. Anche questo pomeriggio detto e fatto. In una partita di fondamentale importanza per fomentare velleità di un avvincente aggancio al terzo posto in graduatoria, sceglie Pepetuini come perno della mediana e Fofana sull'out sinistro della trequarti di campo. Panchina per Montervino Gustavo e Mounard. Gli ospiti, squadra scorbutica e solida, precedono i Granata di cinque lunghezze al quarto posto in classifica e contano sulla verve di Russotto, Germinale e Fioretti per la capitalizzazione del consueto equilibrio di gioco. Profumo di serie B, viste classifica e forma delle squadre, in un pomeriggio all'Arechi da vivere fino all'ultimo respiro. 

Tendenzialmente più prudente l'assetto dei padroni di casa, gli ospiti sin dalle prime battute prendono le misure ai dirimpettai in una prolungata e reciproca fase di studio. Si muove molto Foggia tra le linee avanzate e gli avversari sono costretti al fallo sistematico su di lui. Al 6' Volpe va alla conclusione e Bindi devìa in angolo. Affollano bene gli spazi in mediana calabresi, atteggiamento in linea con le loro doti in fase di interdizione e copertura. Al 9' percussione di Fofana che va al tiro basso e Bindi si rifugia ancora in corner. Buon pressing della Salernitana che genera qualche apprensione ai Giallorossi. All 22' punizione di Foggia, palla in area al tutto solo Mendicino che stoppa e tira, Bindi compie un mezzo prodigio. Frammentaria la manovra dei Granata che, quando prendono in velocità gli avversari, sono però molto insidiosi. Gli ospiti tengono bassi i ritmi della contesa giocando con sette-otto pedine dietro la linea della sfera. Al 45' Russotto semina scompiglio in area granata ma la retroguardia di casa tiene. Al termine della prima frazione è 0-0, tre buone occasioni da rete per la Salernitana che trova sulla propria strada un abile Bindi. Gli ospiti affollano gli spazi e tendono ad imbrigliare la manovra avversaria.

Ripresa, non ci sono cambi in avvio. Al 3' angolo battuto da Russotto e Gori deve anticipare Germinale pronto a piazzare in rete. Aumenta di intensità la pioggia e cala bruscamente la temperatura. Il Catanzaro imbriglia la Salernitana che non riesce ad articolare un gioco organico. Al 19' occasionissima per il Catanzaro: Russotto va al tiro dalla bandierina, la palla trova il colpo di testa di Rigione e si spegne di pochissimo sul fondo. Occorre una scossa in quanto la Salernitana va appiattendosi, ed ecco che Gregucci sostituisce Fofana con Gustavo. Al 27' ennesima punizione conquistata da Foggia, lo stesso va alla battuta dalla destra, lo spiovente trova la mezza girata di Gustavo sulla quale l'estremo difensore ospite non ha patemi a bloccare. Arretrano il proprio baricentro i calabresi a fronte di una pressione non proprio veemente dei padroni di casa. Al 33' ci prova Russotto da distanza ragguardevole, la palal si spegne tra le braccia di Gori. Al 37' i Granata capovolgono l'azione, Catanzaro fermato e Pestrin lancia Mounard che si invola verso l'area avversaria laddove è fermato da un provvidenziale intervento di Rigione.  Al 39' Catacchini impegna sul primo palo Gori che si rifugia in angolo. Nel prosieguo la Salernitana si perde negli ultimi metri in un paio di circostanze, inghiottita dalla tignosa retroguardia ospite. Al 2' di recupero viene espulso Vacca, già ammonito, per simulazione. Al triplice fischio è risultato ad occhiali: 0-0. Il Catanzaro barcolla in un paio di circostanze del match ma  tiene grazie alla buona prova della retroguardia e della manovra di gioca votata ad un'efficace copertura. Distanze invariate tra le due squadre, 41 punti per i Granata, 46 per i Giallorossi. La Salernitana vive un pomeriggio di fatica, un paio di guizzi avrebbero potuto regalarle un importante successo ma, un po' per Bindi ed un po' per un gioco a corrente alternata a causa del tenace contenimento avversario, deve accontentarsi di un solo punto.

Il tabellino della gara

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Tuia, Bianchi, Piva; Perpetuini (dal 40' st Montervino), Pestrin; Foggia, Volpe (dal 30' st Mounard), Fofana (dal 19' st Gustavo); Mendicino. A disp.: Iannarilli, Pasqualini, Ampuero, Ricci. All. Gregucci

CATANZARO (3-4-1-2): Bindi; Rigione, Vitiello, Ferraro; Marchi, Vacca, Benedetti, Sabatino (dal 24' st Catacchini); Russotto; Germinale, Fioretti (dall'11' st Madonia). A disp.: Scuffia, Bacchetti, Casini, Morosini, Martignago. All. Brevi. 

Arbitro: Cifelli di Campobasso (ass.: Raspollini - Sgheiz)

Note: pomeriggio grigio e piovoso. Campo di gioco in cattive condizioni. Spettatori totali 8166 di cui circa 500 ospiti. Ammoniti: Vacca (C), Foggia (S), Sabatino (C), Tuia (S), Benedetti (C), Pestrin (S), Perpetuini (S), Ferraro (C), Bianchi (S). Espulso al 47' st Vacca (C) per cumulo di cartellini. Angoli: 6-4. Recuperi: 1' pt - 4' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento