rotate-mobile
Sport

Agropoli - Cosenza 0-1: delfini beffati nel finale

Così come con il Messina, l'Agropoli subisce il goal della sconfitta a tempo scaduto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Nuova beffa per l’Agropoli che dopo la sconfitta di Messina nel finale perde anche in casa con il Cosenza grazie ad un gol siglato da Arcidiacono nel primo dei quattro minuti di recupero concessi nel finale di gara. Partita dai due volti quella con i calabresi che partono bene e per i primi venti minuti sono padroni assoluti del campo. Le occasioni comunque sono poche e per attendere un tiro in rete bisogna attendere il 30′ quando Mosciaro si vede annullato un gol per evidente posizione di off side.

La risposta dell’Agropoli arriva un minuto dopo quando Carotenuto prova a sorprendere Straface con una conclusione dai 30 metri bella a vedersi ma poco precisa. Un minuto dopo l’ultima occasione degna di nota del primo tempo, questa volta è Fiore che prova a calciare a rete ma senza precisione. Nella ripresa l’Agropoli sale in cattedra. Al 6′ Toscano prova una prima conclusione che finisce alta mentre al 14′ è Carotenuto a mancare di poco lo specchio della porta su corner di Sekkoum. Appena un giro di lancette e l’attaccante ex Arzanese sbaglia di nuovo, questa volta su azione dopo esseri presentato a tu per tu con Straface che riesce però ad ipnotizzarlo. Il Cosenza prova a reagire al 33′ quando Arcidiacono se ne va via in velocità ma non riesce a superare Capozzi. Il portiere classe ’93 dell’Agropoli vince la sfida con l’attaccante cosentino anche al 41′ ma è costretto a capitolare al terzo tentativo quando, a tempo ormai scaduto, il calciatore rosso-blu è abile a sfruttare un suggerimento dalla destra di Pesce. I restanti minuti sono troppo pochi per recuperare e l’Agropoli è costretta alla seconda sconfitta consecutiva.

A fine gara mister Nastri non nasconde l’amarezza: “Abbiamo fatto una buona partita ma ancora una volta siamo stati beffati nel finale di tempo. Sono molto amareggiato, meritavamo di più, invece abbiamo subito questo gol in ripartenza quando il tempo per recuperare era ormai finito. Paghiamo ancora una volta la poca brillantezza in avanti”. Il tecnico ebolitano, non si nasconde e manda un messaggio chiaro alla società: “Probabilmente abbiamo bisogno di una classica prima punta, un calciatore bravo fisicamente, alto e che sappia far salire la squadra”.

AGROPOLI - COSENZA 0-1
 
Agropoli: Capozzi, Altobello, Lombardi (24′ s.t. Mari), Sekkoum, Calabuig, Parisi, D’Attilio, Toscano, Margiotta (16′ s.t. Mallardo), Carotenuto, Manfredini (10′ s.t. Agata). A disposizione: Muro, Landolfi, Laino, Bencardino. Allenatore: Nastri
 
Cosenza: Straface, Scigliano (Varriale), Parenti, Benincasa, Parisi, Liotti, Arcidiacono P. (34′ s.t. Pesce), Salvino, Mosciaro, Fiore (24′ s.t. Guadalupi), Arcidiacono S.. A disposizione: Perri, Marano, Piromallo, De Cicco. Allenatore: Gagliardi
 
Arbitro: Proietti di Terni
Ammoniti: Scigliano, Liotti, Arcidiacono P., Salvino, Guadalupi, Sekkoum.
Note: Presenti circa 1500 spettatori, 300 provenienti da Cosenza.

MESSINA - AGROPOLI 2-1

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agropoli - Cosenza 0-1: delfini beffati nel finale

SalernoToday è in caricamento