Avellino - Salernitana 2-3: un rimonta pazzesca regala il derby ai granata

Dopo aver subito il doppio svantaggio, l'undici di Bollini ha la forza di rialzarsi e di compiere un autentico miracolo sportivo firmato da un colpo di biliardo di Minala al 96'. Da segnalare la splendida rete del pareggio di Sprocati, frutto di un assolo sensazionale

In foto: Mattia Sprocati (archivio)

Dopo "Breda al 76'", un altro centrocampista entra di diritto nella storia granata, in particolar modo in quella dei derby tra Salernitana e Avellino: da oggi infatti il leitmotiv sarà "Minala al 96'. Il leone camerunense regala alla Salernitana una vittoria che ha del clamoroso, non solo per il risultato in sé ma per le modalità del successo conquistato. Dopo un'ora di gioco a dir poco disastrosa condita da due gol sul groppone, l'undici di Bollini - senza più nulla da perdere e con la forza della disperazione - ha rotto gli indugi e si è riversato letterlamente nella metà campo irpina, riaprendo prima i giochi con un gol in carambola di Rodriguez, e riacciuffando poi il pareggio con una rete spettacolare di Sprocati. In piena zona Cesarini, con i granata ridotti addirittura in 10 per l'infortunio accusato da Rodriguez,  l'impresa sportiva viene completata grazie al terzo gol firmato da Minala, che fa letteralmente deflagrare la gioia nel settore ospiti occupato dalla tifoseria granata.  

Primo tempo

Primo quarto d’ora di gara vivace ma con una netta prevalenza biancoverde. All’11, prima occasione importante per i padroni di casa con Gigi Castaldo, che, ben servito da Rizzato, prova una conclusione al volo che si alza sulla traversa. Al 20’, i lupi sfiorano di nuovo il gol dell’1 a 0 sempre con Castaldo, che stavolta di testa impegna severamente Radunovic.  La Salernitana, che schiera a sorpresa la novità Cicerelli al posto di Rosina, si limita solo a contenere le sfuriate degli irpini, salvo tentare qualche velleitaria conclusione dalla distanza. Al 21’, lupi ancora pericolosi sempre con Castaldo, ma Radunovic disinnesca il pericolo. Al 32’, tiro di alleggerimento di Cicerelli che ci prova dai 30 metri senza trovare la porta. Con il trascorrere dei minuti però la Salernitana inizia a guadagnare metri e a farsi più propositiva dalle parti di Radu. Al 36’, una magistrale punizione di Vitale fa gridare al gol gli 800 supporter granata, Radu però con un colpo di reni strepitoso devia la sfera in angolo. Sugli sviluppi del corner, Minala ha sul piede il gol dell’1 a 0 ma cicca clamorosamente l’appuntamento con la rete. Nel finale di frazione, l’equilibrio regna sovrano e nessuna delle due formazioni riesce a superarsi.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo tempo

Dopo appena 3’di gioco, i lupi gelano i granata e passano in vantaggio con un colpo di testa di Kresic, bravo a eludere la marcatura di Bernardini e punire con uno stacco di testa l’incolpevole Radunovic. La Salernitana prova a rispondere al 5’ con un colpo di testa di Rodriguez, la palla però termina sul fondo. Al 9’, l’undici di Bollini rischia di subire il colpo del ko ad opera di Ardemagni, mettendo a dura prova i riflessi di Radunovic. All’11, Rodriguez, ben servito da Sprocati, prova a spezzare l'assedio, ma la sua conclusione viene neutralizzata in angolo dalla difesa irpina. Al 14’, altro grande intervento di Radunovic che salva capra e cavoli deviando in angolo un tiro insidiosissimo di D’Angelo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo a seguire, arriva il gol – meritato – del raddoppio biancoverde, grazie a un diagonale dell’ex di Laverone che si insacca alle spalle di Radunovic. Determinante nella traiettoria la deviazione di Odjer che di fatto spiazza Radunovic. Come un pugile suonato, stile Rocky Balboa contro Ivan Drago, la Salernitana sembra oramai spacciata, ma un guizzo di Rodriguez al 27’, nel bel mezzo di una carambola, consente ai granata di accorciare le distanze e di riaprire il match. Due minuti dopo, l’undici di Bollini sfiora addirittura il gol del pareggio con un diagonale di Sprocati, ma Radu c’è e blocca a terra (il tutto comunque viene invalidato per segnalazione di off-side del guardalinee).  Al 32’, sugli sviluppi di un tiro franco, il neo entrato Bocalon si divora il gol del pareggio, sparando, a tu per tu con Radu addosso al portiere. Al 34’, altro miracolo di Radu, su conclusione a giro di Sprocati; sulla ribattuta Rosina non è lesto a ribadire in rete a portiere battuto. Il pareggio granata è nell’aria e al 40’ arriva grazie ad un assolo sensazionale di Sprocati che da solo si beve l’intera difesa irpina e conclude con uno splendido diagonale per il quale Radu nulla può. I lupi reagiscono rabbiosamente e al 41’ sfiorano il gol del 3 a 2 con una conclusione di Paghera in area, ma la sfera termina sul fondo. Nei minuti finali, i biancoverdi tentano l’assalto finale per tentare di riacciuffare una vittoria sfilata via in maniera incredibile, ma la Salernitana tiene botta e, anzi, prova a farsi nuovamente sotto per trovare il colpo gobbo. In piena zona Cesarini, con un un bel tiro da fuori area,Bocalon prova a farsi perdonare scagliando una saetta poderosa, che Radu in affanno è costretto a deviare in angolo. Ma sul corner successivo, al 51’ si compie un autentico miracolo sportivo: dopo una serie di batti e ribatti, la sfera viene scodellata al centro da Sprocati, che si trasforma in assist perfetto per Minala, che raccoglie e con un colpo di biliardo trafigge l'incolpevole Radu. Il settore che ospita gli 800 supporter granata espolde come un ordigno, e la squadra si riversa sotto la curva per festeggiare un successo che ha del clamoroso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento