Venerdì, 12 Luglio 2024
Basket

Scafati verso gara 4 con le incognite Daniel e Clarke

Il lungo potrebbe essere della partita, la guardia forse no. Ma Sodini non è tranquillo: «Sbagliamo due-tre cose consecutive e ci sono sotto»

Domani, sabato 11 giugno, alle ore 20:45 si tornerà in campo al PalaBancoDesio per gara 4 della finale promozione tra Cantù e Scafati. Una partita importante per le sorti delle due formazioni. I brianzoli vorranno ripetersi dopo gara 3 così da impattare la serie per poi giocarsi il tutto per tutto nella decisiva gara 5 in Campania. I gialloblù dal canto loro cercheranno di chiudere definitivamente i conti senza dover ritornare al PalaMangano, che è sì un fortino da 23 successi in altrettanti match in questa stagione, ma meglio evitare partite dalla forte carica e che non hanno un domani.

Dall'entourage scafatese sono arrivate solo poche notizie riguardo gli infortunati Daniel e Clarke, visto che per entrambi si aspettano i risultati degli esami. Se però sulla guardia c'è pessimismo nel rivederlo in campo, si spera invece di recuperare il lungo che, proprio quando ha abbandonato gara 3 stava facendo pentole e coperchi per la squadra di coach Rossi. Ma non saranno di certo le assenze a ridimensionare i gialloblù.

Dopotutto lo ha ammesso a fine partita anche coach Sodini, «a Scafati basta che sbagliamo due-tre cose consecutive, e ci sono di nuovo sotto». Chiaro è stato anche il tecnico gialloblù, nonostante la sconfitta: «Abbiamo retto per oltre tre quarti, poi l'incontro ci è sfuggito negli ultimi 6' quando ci è mancata la lucidità. Siamo comunque consapevoli che qui - ha detto coach Rossi - sarebbe stato difficile». Gara 4 sarà di sicuro un'altra battaglia, dallo spettacolo assicurato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafati verso gara 4 con le incognite Daniel e Clarke
SalernoToday è in caricamento