rotate-mobile
Basket

Givova sul velluto: superata la Lux

Tutto facile per la formazione dell'Agro che passa in vantaggio nel primo quarto e mantiene il distacco fino alla fine dei 40' di gara

Confermando i pronostici della vigilia, la Givova Scafati si è imposta anche nella ventunesima giornata del campionato di Serie A2, superando la Lux Chieti con il punteggio finale di 80-58, tra le mura amiche del PalaMangano, che resta inviolato in questa stagione agonistica. Di partita vera e propria si può parlare solo in relazione ai primi minuti di gioco. Poi la compagine dell’Agro ha preso il largo e nei successivi tre periodi ha saputo conservare e leggermente rimpinguare il vantaggio accumulato. Gara praticamente senza storia, in campo si è visto un solo padrone e mai l’avversario, seppur motivato e a tratti tignoso, è invece stato in grado di mettere in discussione il risultato finale. Tra le fila scafatesi, al di là delle superiori percentuali al tiro da ogni parte del campo, sono andati a punti dieci undicesimi degli iscritti a referto, a riprova della bontà del roster a disposizione di coach Rossi, che stavolta ha preferito Mobio a Raucci tra i convocati. Da incorniciare le prove mastodontiche di Clarke, Ikangi e Monaldi.

Scafati-Chieti, la gara

La sfida fatica ad entrare nel vivo. Nei primi minuti sono più gli errori che i canestri realizzati. Poi però Ikangi, Cucci e Clarke si ergono a protagonisti e iniziano a scavare il solco (13-4 al 4’). Nonostante il timeout chiesto da coach Maffezzoli, in campo c’è praticamente solo una squadra, quella di casa, che continua a macinare gioco e punti (bene Monaldi), partendo da una difesa arcigna, che permette ai locali di volare sul +18 (24-6) all’8’. I canestri di Amici servono agli ospiti solo per accorciare le distanze sul finire del primo quarto (26-12). Secondo periodo con le polveri bagnate per entrambi i quintetti, che faticano a trovare con continuità la via del canestro (28-16 al 15’). Nonostante gli errori in fase realizzativa, gli scafatesi faticano a crescere e ad ampliare il margine di distacco, anche per la bravura degli abruzzesi, che tengono bene testa al più quotato avversario e lo fanno con carattere e grinta (34-20 al 18’). Le ultime azioni sono però solo di marca locale (bene Clarke) e valgono il + 20 all’intervallo lungo (42-22).

Cambiano i canestri di attacco, ma l’andazzo della partita resta lo stesso, saldamente in mano alla truppa di casa che, col trascorrere dei minuti, riesce anche a rimpinguare il proprio margine di vantaggio (54-30 al 25’). Cala l’intensità dei due quintetti ed il ritmo della sfida, che si mantiene però equilibrata, tant’è che alla fine del terzo periodo la Givova è avanti di ben 26 lunghezze (70-44). L’ultima frazione non regala particolari emozioni. C’è solo il tempo di vedere in campo anche il baby Perrino tra le fila di casa. La sirena arriva sul punteggio di 80-58 in favore dei gialloblù (scafatibasket.com).

Scafati-Chieti, il tabellino

GIVOVA SCAFATI – LUX CHIETI 80-58

GIVOVA SCAFATI: Mobio 4, Daniel 4, Perrino, Parravicini 3, De Laurentiis 4, Ambrosin 8, Clarke 22, Rossato 3, Monaldi 13, Cucci 5, Ikangi 14. Allenatore: Rossi Alessandro. Assistente Allenatore: Nanni Francesco.

LUX CHIETI: Graziani 4, Meluzzi 6, Klacar, Jackson 8, Dincic 4, Cocciaretto, Bartoli 12, Sims 9, Tsetserukou 8, Amici 7. Allenatore: Maffezzoli Masimo. Assistenti Allenatori: Di Paolo Giuseppe, Mucci Gianfranco.

ARBITRI: Martellosio Mattia Eugenio di Buccinasco (Mi), Miniati Gian Lorenzo di Firenze, Tarascio Sebastiano di Priolo Gargallo (Sr).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Givova sul velluto: superata la Lux

SalernoToday è in caricamento