menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Massimo Pica

Foto di Massimo Pica

Benevento-Salernitana, 0-0: equilibrio, agonismo e sbadigli nel match tra regine

Nulla di fatto. Partita bruttina, molto avara di emozioni. I Granata restano in 10 ma portano a casa un buon punto

Nessuna emozione nel match tra capoclassifica. Partita monocorde in cui le retroguardie e il gioco di interdizione la fanno da padrona. I Granata restano per oltre 10' in inferiorità numerica, ma non vacillano a fronte di una pressione giallorossa che poco impensierisce. 0-0 giusto, la strada per la vittoria del campionato è ancora lunga per Benevento e Salernitana. Grande correttezza in questo derby tra le tifoserie.

LA PARTITA. Afa, sole e grande tensione per la partita delle partite al Ciro Vigorito-Santa Colomba di Benevento tra le due regine del campionato di Lega Pro girone C. Prima prova per la fuga: mancano tante tappe al termine del torneo ma, tra Benevento e Salernitana di questo pomeriggio, potrebbe balzar fuori la vincente che potrebbe dettare il passo, assumendo le vesti di battistrada e attardando le inseguitrici, per progressivamente involarsi verso la vittoria del campionato. I Granata, accompagnati in terra sannita da oltre 1000 cuori, dai numeri in graduatoria perfettamente identici ai padroni di casa, si presenta ai blocchi di partenza con un quartetto difensivo Colombo-Lanzaro-Tuia-Pezzella davanti a Gori; un trittico di centrocampo formato Favasuli-Pestrin-Volpe dietro alla punta sui generis Calil, la quale va ad intersecarsi con il tandem Negro-Nalini, quest'ultimo recuperato dalla colica addominale. Il Benevento, co-capolista del campionato, squadra molto forte, ma con qualche ombra come la Salernitana, si assesta con un 4-4-2. Spiccano, nello schieramento agli ordini di mister Brini, la coppia di centrali di centrocampo Agyei-Doninelli e il duo avanzato Eusepi-Marotta.

Prima dell'avvio delle ostilità i Granata vanno a raccogliere la carica dei propri sostenitori assiepati in curva ospiti e rispondono con un corale applauso. Equilibrio in avvio con le due formazioni che fanno girare molto la palla. una pallida occasione si ha solo al 12', quando Calil su punizione deposita la sfera tra le braccia di Pane. apprensione un giro di lancette dopo nella difesa della Salernitana, dalla destra Agyei mette in mezzo un calcio pizzato, la testa di Colombo a pochi passi da Gori allontana la minaccia. Proteste giallorosse al 16' in occasione di un contatto Pestrin-Eusepi in area ospite, per il direttore di gara è tutto regolare. Al 23' il tiro di Favasuli, su punizione guadagnata da Negro, trova l'agevole presa del portiere di casa. Azioni da gol praticamente inesistenti, squadre attente che concedono ben pochi spazi. Al termine di una prima frazione senza sussulti è 0-0, parziale di parità giusto a fronte della probabile prolungata fase di studio in cui versano le contenenti. I valori di Benevento e Salernitana, elevati nel gioco e nei singoli, fanno sì che la partita viva di assoluto equilibrio, senza sbocchi in termini di occasioni da rete.

Nella ripresa al 7' il sinistro di Negro viene disinnescata in due tempi da Pane, sul capovolgimento di fronte il tiro-cross di Melara termina di poco fuori. Alti i ritmi nelle prime battute del secondo atto del match col Benevento ad esercitare una lieve supremazia. Al 16' Melara di testa spedisce di non molto fuori bersaglio. si rivede, poco dopo, in campo Mendicino, il quale va a rilevare Calil in avanti: mister Menichini tenta di scuotere il suo attacco, in preda dell'arcigna retroguardia locale. La partita resta bloccata, le emozioni restano ridotte al lumicino. Al 23' Scogliamiglio su suggerimento di Melara impatta di testa e la sfera danza pericolosamnte in prossimità della linea di porta della Salernitana. 1' a seguire Negro esce, sostituito da Bovo. La giranola di sostituzioni vede uscire Pezzella, in barella, per Franco. Al 34', per cumulo di ammonizioni, Colombo viene espulso ed i Granata restano in inferiorità numerica. La Salernitana, alcuni istanti dopo, si fa vedere con un'incursione di Nalini che, però, non imprime nel tiro decisione e Pane raccoglie. Il Benevento preme ma la retroguardia ospite fa buona guardia in due circostanze. Al triplice fischio è 0-0. Le due squadre restano a pari punti in vetta, partita monotona con una discreta carica agonistica. Bene le due difese, in mezzo a tanto equilibrio non c'è il guizzo da ambo le parti che vale la vittoria ed il primo abbozzo di fuga solitaria.

(Foto di Massimo Pica)

Il tabellino della gara

BENEVENTO (4-4-2): Pane; Som (dal 22'pt Pezzi), Scognamiglio, Lucioni, Celjak; Alfageme (dal 24'st Campagnacci), Agyei, Doninelli, Melara; Eusepi (dal 27'st Mazzeo), Marotta. A disposizione: Layeni, Bassini, Padella, Kanoute. Allenatore: F. Brini.

SALERNITANA (4-3-1-2): Gori; Colombo, Lanzaro, Tuia, Pezzella (dal 27'st Franco); Favasuli, Pestrin, Volpe; Calil (dal 17'st Mendicino); Negro (dal 24'st Bovo), Nalini. A disposizione: Russo, Trevisan, Castiglia, Giandonato, Bovo. Allenatore: L. Menichini.

Arbitro: Cifelli di Campobasso (ass.: Margani-Caravaglia)

Marcatori

Note: pomeriggio estivo, campo in discrete condizioni. Spettatori 7000 circa.  Ammoniti: Agyei (B), Pestrin (S), Tuia (S), Marotta (B), Campagnacci (B). Espulso al 34'st Colombo (S). Angoli 4-0. Recuperi: 0'pt - 5'st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento