menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Benevento-Salernitana, 1-2: i Granata scacciano via le streghe

Preziosa vittoria al rientro di mister Perrone in panca, sia per il morale che per la classifica. Guazzo apre e chiude una gara in cui i Granata sanno soffrire. Momentaneo pareggio sannita di Mancosu

Batte un sospiratissimo colpo da tre punti la Salernitana. Una prestazione razionale che disinnesca la pressione del Benevento. Guazzo goleador apre e chiude gli squilli di un pomeriggio felice inframezzati dal momentaneo pareggio di Mancosu. La truppa di mister Perrone sale a quota dodici punti, agguanta il Benevento in classifica, esorcizza i cattivi pensieri e dà un forte segnale di forza di carattere, compattezza e sostanza nei momenti difficili della contesa.

LA PARTITA. Mister Carlo Perrone ricomincia per la terza volta. Al Ciro Vigorito la Salernitana è quasi immagine e somiglianza di quella che nella scorsa annata, sotto la guida del trainer romano, ha trionfato in Lega Pro II divisione. Tutto confermato per i Granata come da previsioni della vigilia: Montervino rientra dal 1' con il compito di dare maggiore compattezza nella zona nevralgica del campo. Allo stesso centrocampo, con Perpetuini in regia, sono impartiti i compiti di dare supporto al quartetto difensivo e copertura al trio avanzato in fase di costruzione. I sanniti di mister Carboni, schierati a specchio, hanno in Evacuo e Mancosu i terminali d'attacco. Fuori, un po' a sorpresa, Montiel ed Altinier.

Parte con determinazione il Benevento che spingono con decisione già dalle primissime battute e reclamano un calcio di rigore per un contatto tra Siniscalchi ed Evacuo in piena area di rigore. I sanniti pigiano con decisione sull'acceleratore e la Salernitana viene messa all'angolo, quasi frastornata non riesce a ragionare almeno per i primi 10'. E' sulla sinistra, con Som, che i padroni di casa affondano e da dove vengono crossati palloni insidiosi verso la porta difesa da Iannarilli. Al 12', però, la Salernitana va vicina alla rete con Volpe che, ben servito e tutto solo, per un'inezia non riesce a piazzare la zampata vincente a pochi passi da Baiocco. Sembrano placarsi il bollenti spiriti dei Giallorossi con il passare dei minuti. Mister Perrone tiene a dura prova la propria ugola dalal panchina, spronando e catechizzando ripetutamente i suoi. Poco prima della mezz'ora prima Montiel e poi Evacuo si rendono relativamente pericolosi dalle parti di Iannarilli.Al 34' Guazzo sparacchia al volo fuori bersaglio anzichè servire Ginestra che, con un movimento a tagliare l'area sannita, si fa trovare libero. Incomincia a guadagnare metri la Salernitana ed il Benevento tradisce qualche sbandata difensiva. Ginestra, al 39', preferisce spedire dalla distanza tra le braccia di Baiocco anzichè tentare un più proficuo dialogo con i colleghi di reparto. Al 41' interessante azione dei Granata ma Ginestra viene chiuso da una triplice marcatura a pochi metri dalla porta avversaria. Al 45' Salernitana in vantaggio con Guazzo: la retroguardia del Benevento si fa trovare sorpresa dal colpo di testa di Ginestra a servire Guazzo che, tenuto in gioco da un errore di piazzamento di Zanon, scarica in rete. Proteste vibranti, nella circostanza, dei giocatori giallorossi che invocano un annullamento della realizzazione per fuorigioco. Qualche istante dopo il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi, la rete di Guazzo premia una Salernitana attenta in difesa e che prende le misure alla tendenziale pressione del Benevento che si perde negli ultimi metri di campo.

Nella ripresa gli stregoni ripartono nel tentativo del pareggio prestando, però, il fianco a qualche inserimento dei dirimpettai. Al 13' pareggio del Benevento: azione prolungata ed insistita dei Giallorossi, complice una difesa della Salernitana non troppo convinta ad interdire la manovra avversaria in piena area di rigore, e Mancosu spedisce la sfera in fondo al sacco. Appare accusare il colpo la Salernitana ma, al 20', la difesa sannita è presa ancora in controtempo: Guazzo, ben lanciato dal centrocampo, si lancia smarcato verso Baiocco e lo trafigge per il nuovo vantaggio degli ospiti.  Al 30' Iannarilli con il guantone destro smanaccia in angolo con un colpo di reni un tiro basso di Signorini, servito da Zanon, destinato ad insaccarsi.? Al 34' Foggia, vedendo Baiocco fuori dai pali, tenta un sinistro dalla distanza che si abbassa improvvisamente e si stampa sulla traversa.  In questa fase calda dell'incontro provvidenziale il possesso palla dell'ex laziale che fa respirare i suoi ed alleggerisce la pressione del Benevento. Al 41' lancio a tagliare dalla destra per Evacuo che per poco, in tuffo, non impatta di testa verso Iannarilli. Al 44' tiro dai venticinque metri di Montiel che si spegne di un metro a lato del palo destro della porta granata. Al triplice fischio arbitrale la Salernitana tira un sospiro liberatorio, vittoria preziosissima grazie ad una doppietta di Guazzo. Non poteva esserci ritorno migliore per mister Perrone, ora serve incamminarsi con decisione sul sentiero della continuità. Il Benevento, autore di una sterile supremazia e punito dalle puntuali ripartenze granata, è contestato dai suoi tifosi.

Il tabellino della gara

BENEVENTO (4-3-3): Baiocco; Zanon, Milesi, Signorini, Som; Di Deo (dal 23' st Altinier), Vacca (dall'8' st Montiel), Espinal; Campagnacci (dal 26' st Bonaiuto), Evacuo, Mancosu. 
A disp.: Gori, Anaclerio, Agyeu, De Risio.
All. G. Carboni.

SALERNITANA (4-3-1-2): Iannarilli; Luciani, Tuia, Siniscalchi, Piva; Montervino (dal 38' st Capua), Perpetuini, Volpe; Foggia; Ginestra (dal 26' st Mendicino), Guazzo (dal 23' st Sbraga). 
A disp.: Berardi, Chirieletti, Ricci, Mounard.
All. C. Perrone.

Arbitro: Ivano Pezzuto della sez di Lecce (assistenti: Atta Alla della sez. di Roma 1 e Nicola Croce della sez di Fermo).

Marcatori: 45' pt Guazzo (S), 13' st Mancosu (B), 20' st Guazzo (S)

Note: spettatori 6500 circa con rappresentanza salernitana di 400 unità circa, pomeriggio primaverile. Ammoniti: Signorini (B), Montervino (S), Siniscalchi (S), Mancosu (B), Montiel (B). Angoli: 9-0. Recupero 2' pt - 3' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento