Mercoledì, 19 Maggio 2021
Sport

Trasferta al casinò di Lugano: l'Ats Brianza mette in quarantena 8 giocatori del Monza

Ora è a rischio la loro presenza a Salerno, l'1 maggio. E' prevista una quarantena di almeno 5 giorni. Potrebbero, però, finire sotto l'egida del protocollo Figc, che non impedirebbe loro di allenarsi e giocare

L'Ats Brianza ha messo in quarantena 8 calciatori del Monza che nei giorni scorsi, dopo l'allenamento, hanno deciso di effettuare una "trasferta" al casinò di Lugano. Sono ritornati dall'estero, il protocollo prevede 5 giorni di quarantena e l'Asl competente per territorio li ha presi in carico. A questo punto è a serio rischio la loro presenza allo stadio Arechi, l'1 maggio, in occasione di Salernitana-Monza.

I dettagli

Il pallone è tra i piedi dell'Asl: quella di Milano per 7 calciatori e Ats Brianza per un altro atleta, perché fa fede il domicilio dei giocatori e non l'ubicazione del campo d'allenamento del Monza. La situazione è in continua evoluzione, perché l'Asl verifica l'incidenza di un altro protocollo - quello sportivo, della Federcalcio - sui tesserati del Monza. Hanno effettuato il tampone e si attende l'esito ma se entrasse in ballo il protocollo sportivo potrebbero allenarsi e giocare, in caso di negatività al tampone. Potrebbero o possono? La risposta pesa e su questa risposta stanno già vigilando le autorità, di ogni ordine e grado. Sulla panchina della Salernitana, invece, sarà assente l'allenatore Castori che è risultato positivo al Covid e ha scritto una lettera ai tifosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasferta al casinò di Lugano: l'Ats Brianza mette in quarantena 8 giocatori del Monza

SalernoToday è in caricamento