Calcio

Agropoli-Scafatese che partita! A Margiotta risponde Malafronte

Il big match di Eccellenza è aperto dalla rete dell’eterno bomber. Il pareggio è firmato da una zampata dell’ariete gialloblù

AGROPOLI-SCAFATESE 1-1

AGROPOLI: Pragliola, Pollio, Matrone, Pastore, Della Guardia, Agresta (70′ Monzo), Natiello, Alba, Margiotta (64′ Befi), Yeboah (88′ Vitelli), Bacio Terracino (60′ Masocco). All. Cianfrone.

SCAFATESE: Cappuccio, Itri, Gambardella, Costantino (70′ Mejiri), Maraucci, Astarita (60′ Giacinti), Simonetti, Lopetrone, Malafronte, De Vivo (63′ Siciliano), Formicola. All. De Felice.

ARBITRO: Mangani di Arezzo.

RETI: 15′ Margiotta (A), 81′ Malafronte (S).

Big match della diciassettesima giornata del girone C di Eccellenza tra Agropoli e Scafatese. Primo quarto d'ora di studio sul prato del Guariglia di Agropoli, con cinquecento tifosi in tribuna, ma alla prima vera incertezza giallobleu Margiotta ne approfitta, stoppa un lancio di Della Guardia e insacca con tiro d’esterno alle spalle di Cappuccio. Dopo il vantaggio i ritmi diventano più serrati e ne guadagna tantissimo lo spettacolo. L’Agropoli sfiora il raddoppio prima con Bacio Terracino e poi con Agresta, ma le due conclusioni terminano alte. La Scafatese non si disunisce ma, nel tentativo di riequilibrare le sorti del match, è costretta anche a scoprire talvolta il fianco alle ripartenze pericolose dei cilentani. Gli ospiti si fanno vedere al 35’ con un calcio d’angolo sul quale nasce una mischia che mette i brividi alla difesa biancoazzurra. Sul finale di frazione ancora un’occasione per Margiotta con una girata magistrale a sfiorare la traversa con un tiro di controbalzo per il possibile raddoppio. Al rientro in campo il gioco è serratissimo e le due squadre in campo non si risparmiano. Al 67' Yeboah prova ancora una volta a segnare con un fendente, ma il palo ha strozzato l’urlo del gol in gola. La Scafatese, a questo punto della gara, sembra avere un po' di benzina in più e alza in baricentro, mentre l'Agropoli si abbassa e prova a difendere il vantaggio. Le folate gialloblu sbattono sulla difesa organizzata dell'Agropoli ma l'occasione dell'aggancio arriva all’82’ sugli sviluppi di un calcio di punizione. Malafronte, che in tutto l'arco del match aveva dovuto soffrire e combattere contro i suoi diretti marcatori, non si lascia sfuggire il pallone che vale l'1-1. I canarini grazie al guizzo del loro ariete, riescono a evitare il sorpasso in classifica da parte dei delfini, e restano comunque ancorati alla vetta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agropoli-Scafatese che partita! A Margiotta risponde Malafronte
SalernoToday è in caricamento