rotate-mobile
Mercoledì, 29 Marzo 2023
Calcio

Incredibile Scafatese, rimonta il San Marzano ma cade ai rigori

Sbagliano i penalty Lopetrone e Cammarota per gli ospiti, e a giocarsi la finale del 6 febbraio saranno i blaugrana

SAN MARZANO-SCAFATESE 0-2 (4-2 calci di rigore)

SAN MARZANO: Palladino, Cesarano, Dentice, Nuvoli, Caso, Velotti, La Montagna (63' Maiorano), Lettieri, Liccardi (63' Meloni), Matute, Fodè. All. Pirozzi.

SCAFATESE: Cappuccio, Granata, Gambardella, Formicola 01, Maraucci, Astarita. De Vivo (7' De Vivo), Lopetrone, Malafronte, Siciliano (71' Simonetti), Savarise (21' Mejri, 94' Cammarota). All. De Felice.

ARBITRO: Simone Palmieri di Avellino.

RETI: 45' Maraucci, 79' Mejri.

RIGORI: Lopetrone fuori, Lettieri gol, Formicola gol, Nuvoli gol, Cammarota fuori, Maiorano gol, Malafronte gol, Velotti gol.

La Scafatese si arrende soltanto ai calci di rigore nella semifinale di ritorno della Coppa Italia dilettanti, rimettendo in piedi, con la forza e con l'ingegno, il match con il San Marzano che sembrava praticamente chiuso dopo lo 0-2 blaugrana della scorsa settimana. Sul sintetico del Novi di Angri, invece, si è vista tutta altra partita. Sin dai primi minuti si capisce che la partita è vera, con i canarini che approcciano alla gara con ritmi elevati e voglia di aggredire. La Scafatese mette i brividi agli avversari sia al 3' (sinistro di Malafronte) che al 9' (conclusione di Savarise). Dall'altro lato del campo, il San Marzano risponde al 15' (punizione di La Montagna), ma sono gli ospiti a sfiorare ancora il vantaggio col piazzato di Siciliano. Al 45' la conclusione di Gambardella si infrange sul palo, ma prima di andare a riposo Siciliano trova sul secondo palo Maraucci che d’incornata sigla il gol del vantaggio. I padroni di casa nella ripresa accusano il colpo e non riescono più a giocare con fermezza. La Scafatese allora spinge per il raddoppio, prima al 60' con Gambardella e poi al 74’ con Simonetta. Soltanto 2’ e ancora Simonetti viene atterrato in area e l'arbitro fischia il calcio di rigore che l'ex Scafatese Palladino respinge a Malafronte. L'errore del bomber non fa perdere le speranze agli ospiti che al 79’ riescono a impattare agguantando il raddoppio con Mejri. Negli ultimi 10’ saltano gli schemi, gli uomini di Pirozzi si riversano in area canarina ma lasciano spazi per le ripartenze dei giallobleu che potrebbero colpire in contropiede, ma nessuna delle due squadre riesce a segnare la rete decisiva e il passaggio alla finale si decide ai calci di rigore. Segnano tutti i calciatori della squadra padrona di casa, sbagliano invece Lopetrone e Cammarota per gli ospiti, e a giocarsi la finale del 6 febbraio sarà il San Marzano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incredibile Scafatese, rimonta il San Marzano ma cade ai rigori

SalernoToday è in caricamento