rotate-mobile
Calcio

Angri sconfitto 1-2 dalla Palmese

Manzo non basta, Pugliese e Mileto ribaltano il risultato

Angri-Palmese 1-2

Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro (69′ Visconti), Manzo, Varsi( 60′ Aracri), De Rosa( 50′ Umile), Cassata( 57′ Barone), Acosta, Langella, Fabiano( 69′ Della Corte), Sall. A disposizione: Esposito, Visconti, Vitiello, Pagano, Barone, Della Corte, Aracri, Umile, Fiore. Allenatore: Luigi Sanchez.

Palmese: Paduano, Manco, Tribuno, Galdean (91′ De Lucia), Mileto, Mautone, Cozzolino, De Feo (81′ Fusco), Puntoriere (86′ Iadaresta), Laringe (81′ Silvestro), Pugliese (91′ Chkour). A disposizione: Vitolo, Cardone, De Lucia, Chkour, Passaro, Fusco, Romano, Silvestro, Iadaresta. Allenatore: Mario Pietropinto.

Marcatori: 3′ Manzo (A), 32′ Pugliese (P), 36′ Mileto (P).

Arbitro: Salvatore Marco Testai di Catania.

Tra il silenzio desolante del neutro “Paolo Borsellino” di Volla l’Angri ha affrontato la Palmese nel match valido per la seconda giornata di ritorno del girone G del campionato di Serie D. Partita subito sbloccata dall’Angri. Al 3′ Manzo, su calcio d’angolo, sovrasta la difesa della Palmese e porta avanti la squadra di Sanchez. Dopo il gol l’Angri pensa a difendere lasciando fare la partita agli avversari. Laringe e Cozzolino si dimostrano essere delle vere spine nel fianco per la compagine doriana. Acosta prova a tenere alta la squadra, ma l’argentino risultata troppo isolato e la percentuale di pericolosità del Cavallino è molto ridotta. Al 31‘ la Palmese trova il pareggio con Pugliese che ha colpito con il destro nel cuore dell’area di rigore. Il pari toglie certezze all’Angri che cade in balia della manovra avvolgente della compagine ospite. Al minuto 36 cambia la storia della partita. Galdean batte un calcio d’angolo dalla bandierina alla sinistra di Bellarosa. Una deviazione nel cuore dell’area rossonera prolunga la traiettoria del cross di Galdean e la sfera termina sul destro di Mileto, che senza pensarci due volte, calcia verso la porta. Il pallone si insacca e la Palmese passa in vantaggio. Nella ripresa la squadra di Pietropinto viaggia sulle ali dell’entusiasmo. Laringe sfiora il 3-1 dopo un’azione personale. Il numero 10 della compagine napoletana, però, calcia alto. Nel primo quarto d’ora del secondo tempo, Sanchez ridisegna la squadra facendo entrare Umile, Barone ed Aracri al posto, rispettivamente, di De Rosa, Cassata e Varsi. La modifica dell’assetto tattico ravviva la formazione grigiorossa che in diverse occasioni si ritrova in area di rigore. Aracri costringe Paduano ad intervenire in due circostanze. L’occasione ghiotta, però, ce l’ha Barone che in area di rigore calcia verso la porta, ma Paduano devia oltre la traversa concedendo solo il corner all’Angri. La partita diventa, dunque, a senso unico con l’Angri che prova spingere, ma la retroguardia rossonera, non concede spazi e termina dopo 6 minuti di recupero. Per l’Angri si tratta della terza sconfitta consecutiva.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angri sconfitto 1-2 dalla Palmese

SalernoToday è in caricamento